Coronavirus 23 marzo, la situazione e i dati sul contagio in Italia

Emergenza Coronavirus oggi 23 marzo, la situazione e i dati sul contagio in Italia: tutti i numeri e cosa bisogna sapere.

(Lisa Maree Williams/Getty Images)

Ancora numeri drammatici per quanto riguarda l’emergenza Coronavirus nel nostro Paese, oggi 23 marzo. Si attenua il rapporto tra positivi e tamponi effettuati, diminuiscono gli attualmente positivi e si registra anche un calo dei casi in media settimanali. Bene anche il numero di vaccinazioni effettuate, nuovamente sopra quota 200mila. Ma la pressione sugli ospedali aumenta ancora.

Leggi anche –> Sanitari dissero no al vaccino, la decisione

Andiamo per ordine, partendo come sempre dal numero di nuovi casi di contagio, che sono stati 18.765 su 335.189 tamponi antigenici o molecolari effettuati. Questo vuol dire che cala e di molto il rapporto tra positivi e tamponi complessivamente effettuati, che torna su livelli ‘accettabili’ ed è pari al 5,5%. Ieri era all’8,1%, mentre se si considerano solo i tamponi molecolari, il rapporto sale intorno al 10%.

Leggi anche –> Sgarbi e le mascherine: scontro alla Camera

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Dati Coronavirus oggi 23 marzo: la situazione aggiornata

(Matthias Kern/Getty Images)

Per quanto riguarda i decessi, c’è una nuova pesantissima risalita: sono infatti 551 i morti registrati nelle ultime 24 ore nel nostro Paese e ci sono anche 20.601 dimessi o guariti. Questo fa sì che il numero degli attualmente positivi sia di 560.654, in leggero calo anche oggi per il secondo giorno consecutivo, un altro dato importante. Malissimo invece anche oggi la situazione per quanto riguarda la pressione nei reparti Covid e nelle terapie intensive, dove in alcune regioni si sono raggiunti i due terzi della capienza.

A oggi abbiamo 31.974 (+415 in sole 24 ore) ricoverati e di questi 3.546, ovvero 36 in più nell’ultimo giorno, sono in terapia intensiva. Se si guarda solo al dato netto dei nuovi ingressi in terapia intensiva, sono stati 317, un aumento deciso rispetto a quelli che erano stati gli ultimi giorni. La situazione sul fronte delle vaccinazioni sembra registrare un’accelerata, ma bisogna valutarla sui prossimi giorni. Abbiamo avuto comunque 218.223 nuove vaccinazioni, sopra la media settimanale, mentre complessivamente sono 8,1 milioni le dosi vaccinali che sono state somministrate.