Mongrassano: investe e uccide il fratello, poi tenta la disperata fuga

Dramma familiare a Mongrassano, provincia di Cosenza: investe e uccide il fratello, poi tenta la disperata fuga.

(foto Carabinieri Cosenza)

Un drammatico fatto di cronaca ha sconvolto nelle scorse ore la provincia di Cosenza e in particolare la località di Mongrassano, piccolo comune di poco più di un migliaio di abitanti. Qui un uomo avrebbe ucciso il fratello di 45 anni, che sarebbe stato travolto dall’auto. Il tutto in pieno centro nel piccolo paese, nei pressi del municipio.

Leggi anche –> Vittorio Sgarbi: “Ho scoperto di avere il cancro e sono in cura”

Sull’omicidio del 45enne, indagano i militari dell’Arma dei carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano intervenuti sul posto. Questi stanno cercando di decifrare quanto accaduto, ma appare chiaro si tratti di una tragedia familiare legata ad atavici rancori tra i due fratelli. L’assassino si sarebbe trovato alla guida di un’auto di grossa cilindrata.

Leggi anche –> MotoGP: Marc Marquez non correrà in Qatar nelle prime due gare

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il dramma di Mongrassano: cosa è accaduto, assassino e vittima, tutte le notizie

L’auto usata infatti per investire il fratello, passandogli più volte sul corpo, è una Bmw scura con targa straniera. Per la vittima, non ci sarebbe stato nulla da fare, mentre il fratricida sarebbe scappato rapidamente via, abbandonando il luogo dell’omicidio. All’arrivo dei soccorsi, per il 45enne non c’era più nulla da fare. Il tutto è accaduto davanti agli occhi di alcuni passanti, che hanno potuto soltanto assistere inermi all’accaduto, per poi chiamare il 112.

Dalle prime informazioni, i continui litigi tra i due fratelli coinvolgerebbero anche la figlia del presunto assassino. I due fratello si chiamano Giuseppe e Pasquale Marino, con il primo che sarebbe di due anni più giovane ed è l’assassino, mentre il secondo è la vittima di questa tragedia. Sembra che appena una settimana fa ci sarebbe stato l’ultimo furibondo litigio tra i due. L’assassino in fuga è stato bloccato a Cosenza, mentre è polemica per le immagini del corpo dell’uomo ucciso, inerme sull’asfalto, diffuse in rete.