Filippo Magnini, com’è finito il processo per doping a suo carico

Filippo Magnini era stato sospeso dall’attività agonistica a causa di presunta assunzione di doping: com’è finito il processo a suo carico.

Filippo Magnini è stato uno dei più forti nuotatori italiani degli ultimi 20 anni. Il finale della sua eccezionale carriera, però, è stato rovinato da un’accusa di doping. Il nuotatore ha sempre professato la sua innocenza, ma il Tna italiano lo ha condannato a 4 anni di squalifica sia in primo grado che in secondo grado. Conscio della sua innocenza e deciso a dimostrarla, Magnini ha fatto ricorso al Tas di Losanna che ha deliberato lo scorso febbraio 2020.

Poco dopo la sentenza Magnini aveva ancora una volta lanciato la sua accusa sulle precedenti condanne, scrivendo: “Tenevo gli occhi bassi, quando mi chiedevano di posare per una fotografia pensavo che non sapessero cosa mi fosse successo. Sapevo di non avere fatto nulla di male, finalmente è stato dimostrato”. La sentenza del Tas cancella di fatto le precedenti accuse e le condanne, riabilitando in pieno la carriera e l’immagine del nuotatore.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Filippo Magnini, la gioia dopo la sentenza del Tas

Per lui la sentenza del tas è stata una specie di liberazione da un incubo. Sebbene sapesse di non aver fatto nulla di male, le accuse e le condanne avevano convinto molti che Magnini avesse fatto uso di doping. Normale, dunque, che una volta dimostrata l’innocenza si sia sentito sollevato da un macigno: “Ho vinto. Il Tas mi ha assolto in pieno. È sempre stato così, le gare le ho sempre vinte negli ultimi metri. Mi hanno insegnato a non mollare mai. Sono sempre stato un atleta e una persona corretta. Tremo dalla gioia”.

Una soddisfazione molto grande per l’ex atleta che oggi si può godere in serenità la nuova vita familiare con la bellissima Giorgia Palmas. Adesso la sfera personale di Filippo è perfetta e così è anche quella professionale. Cadute le accuse e la squalifica, infatti, per il campione può cominciare un altro capitolo della carriera anche nel mondo dello sport che tanto ama.