Dan Sartain: il cantautore è morto a 39 anni, l’annuncio drammatico

Addio a Dan Sartain, considerato un talento della musica rock: il cantautore è morto a 39 anni, l’annuncio drammatico.

(screenshot video)

Il cantautore e chitarrista Dan Sartain è morto all’età di 39 anni. La morte del musicista dell’Alabama è stata confermata tramite una pagina GoFundMe creata dalla sua famiglia per aiutare a pagare le spese funebri. Nessuna causa della sua morte è stata rivelata. “Dan Sartain ci ha lasciato molti ricordi e musica, ma sfortunatamente ci ha lasciato troppo presto”, si legge in una dichiarazione sulla pagina.

Leggi anche –> Vittorio Sgarbi: “Ho scoperto di avere il cancro e sono in cura”

La pagina GoFundMe ha raggiunto rapidamente il suo obiettivo e la famiglia ha affermato che eventuali ulteriori fondi verranno utilizzati per la cura della figlia di Sartain. Nato a Centre Point, in Alabama, il 13 agosto 1981, Sartain ha iniziato presto a suonare con la band hardcore Plate Six di Birmingham negli anni Novanta. Davvero è stata lunghissima la sua gavetta nel panorama musicale alternativo e indipendente.

Leggi anche –> MotoGP: Marc Marquez non correrà in Qatar nelle prime due gare

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi era Dan Sartain, il cantautore morto nelle scorse ore

Ha pubblicato un paio di album solisti autoprodotti – Crimson Guard e Romance in Stereo – nei primi anni 2000 prima di firmare con la Swami Records di San Diego per il disco più noto, ovvero Dan Sartain vs. the Serpientes nel 2005, e l’anno successivo Join Dan Sartain. Vantando un mix unico di rockabilly, punk, blues e altri suoni, la musica di Sartain ha iniziato ad attirare un pubblico più ampio e anche l’attenzione di altri artisti. Nel 2007, è stato in tour come opening act per i White Stripes and the Hives, e ha anche pubblicato un singolo, Bohemian Grove, su etichetta Third Man Records di Jack White nel 2009.

Sartain ha continuato a esibirsi e registrare, pubblicando molti altri dischi da solista, tra cui Too Tough to Live del 2012, che ha definito un “ovvio tributo ai Ramones”, il migliore probabilmente negli ultimi dieci anni. La sua uscita più recente è stata Western Hills del 2020, un album di cover di canzoni western e temi televisivi e cinematografici da cowboy. In una recente intervista ha sottolineato: “Non importa quanto sei talentuoso, se non sei disponibile e disposto a metterlo in mostra”.