Luca Pani, chi è l’ex direttore generale dell’Aifa: carriera, vita privata, età

Recentemente l’ex direttore generale dell’Aifa Luca Pani ha espresso la propria opinione riguardo la bufera intorno al vaccino AstraZeneca

Luca Pani

Nato a Cagliari nel 1960, Luca Pani è uno psichiatra, accademico e ricercatore italiano. Oltre ad essere un esperto di farmacologia, scienze regolatorie e psichiatria clinica, oggi è noto per essere stato il Direttore Generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) dal 2011 al 2016. Inoltre, è stato anche membro dei comitati CHMP e SAWP dell’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) a Londra dal 2010 al 2017. Già dai tempi del dottorato Luca Pani si divideva tra l’Italia e gli Stati Uniti: infatti oggigiorno è professore Ordinario di Psichiatria Clinica all’Università di Miami e di Farmacologia e Farmacologia Clinica all’Università di Modena e Reggio Emilia. Vista la sua assai vasta preparazione in ambito medico, anche in periodo di pandemia di Covid-19 la sua opinione viene tenuta in considerazione. Sulla sua vita privata non si sa molto se non che ha tre figli, come scrive lui stesso nella bio del suo account Twitter.

Potrebbe interessarti anche –> San Marino, distribuite migliaia di dosi di vaccino Sputnik: da domani i risultati

L’opinione di Luca Pani su AstraZeneca

Recentemente l’ex Direttore Generale dell’AIFA ha espresso la propria opinione riguardo la bufera che ha colpito il vaccino AstraZeneca, a causa di morti sospette avvenute dopo l’inoculazione a determinati pazienti. Queste aveva portato alla sospensione, per qualche giorno, del vaccino ed è intervenuta poi l’EMA a ridare l’okay affinché il medicinale anglo-svedese venisse nuovamente utilizzato. Pani, sul suo account Twitter, non ha utilizzato mezzi termini e ha definito comunque un errore da parte del governo la decisione di fermare la somministrazione di AstraZeneca.

Potrebbe interessarti anche leggere –> Vaccino Covid, c’è la svolta: in arrivo 330mila dosi Moderna alle Regioni

Secondo Luca Pani, il governo ha male interpretato quanto detto dall’EMA stessa. Infatti in un’intervista ha poi aggiunto: “L’Ema ha sempre detto: ‘Continuate a vaccinare mentre facciamo le analisi’. Ha sempre ripetuto che i benefici del vaccino superano di gran lunga i rischi. Quindi non ci si doveva fermare“.

Luca Pani