Nino Manfredi, la dura battaglia con la tubercolosi quando era adolescente

Nino Manfredi, prima di diventare il grande attore amato da tutti, ha passato momenti davvero difficili durante la sua giovinezza

Nino Manfredi

Nino Manfredi è stato uno dei più grandi attori italiani del secolo scorso. Nato nel 1921 a Castro del Volsci, in Ciociaria, morì nella sua casa di Roma nel 2004, dopo che un ictus fulminante l’aveva colpito l’anno precedente. Sebbene siano passati già diversi anni dalla sua scomparsa, il pubblico italiano non ha mai veramente dimenticato il grande attore e ha continuato a dimostrare il suo affetto nei suoi confronti. Poiché il 22 marzo, ricorreranno i primi cento anni dalla nascita del grande attore, comico, cantante, sceneggiatore, regista e doppiatore, andrà in onda su Rai 2 il documentario Uno, nessuno, cento Nino. Ma prima di poter godere di questo docufilm questa sera, 20 marzo, andrà in onda In arte Nino, film sulla vita del grande attore.

Potrebbe interessarti anche leggere –> Nino Manfredi, chi era il papà Romeo Manfredi: gli impose studi di legge

La gioventù difficile di Nino Manfredi

Girato dal figlio di Nino Manfredi, Luca, e interpretato da un magistrale Elio Germano, questa pellicola racconta gli anni della giovinezza di Nino Manfredi. In un’intervista, Luca Manfredi ha affermato di aver voluto lavorare a questo film in modo da poter dire al padre di volergli bene. Il film parla di Saturnino Manfredi prima che diventasse il grande Nino: “Un ragazzo malato di tubercolosi, rinchiuso per tre anni e mezzo in un sanatorio, unico sopravvissuto della sua camerata. Si considerò miracolato e per questo più tardi girò Per grazia ricevuta: lui che non era credente, fu l’unico risparmiato“. Nel 1937 Manfredi non era ancora un grande attore, solo un ragazzo nel pieno dell’adolescenza che si ammalò di tubercolosi. La situazione era talmente grave che i medici non erano affatto ottimisti. Infatti, avevano dichiarato: “Questo ragazzo ha una fibra molto forte, potrebbe vivere altri tre o quattro anni…ma non deve fare sport, non deve prendere freddo, non deve fumare e, soprattutto, non deve andare con le donne, perché è ancora positivo alla tbc“.

Potrebbe interessarti anche leggere –> Elio Germano, chi è l’attore dai mille volti e accenti: la sua storia

Nino Manfredi Elio Germano