Nino Manfredi ha 4 figli: chi sono Luca, Roberta, Tonina e Giovanna

Il grande attore Nino Manfredi ha avuto una famiglia numerosa. Ecco tutto quel che c’è da sapere sui suoi quattro figli.

Il 14 luglio 1955 Nino Manfredi sposò l’indossatrice Erminia Ferrari, alla quale sarà legato fino alla morte e dalla quale avrà tre figli: Roberta nel 1956, Luca nel 1958 e Giovanna nel 1961. Nel 1985 è nata inoltre Tonina, avuta da una storia occasionale con una traduttrice bulgara conosciuta a Sofia, Svetlana Bognova. Conosciamo la numerosa prole più da vicino.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit dei figli di Nino Manfredi

Dal matrimonio con Erminia Ferrari, grande amore della sua vita, Nino Manfredi ha avuto tre figli: prima Roberta. che si occupa di produzione ed è la moglie del regista Alberto Simone), poi Luca, che fa il regista ed è stato sposato con l’attrice Nancy Brilli, infine Giovanna.

Leggi anche –> Nino Manfredi, la dura battaglia con la tubercolosi quando era adolescente

Roberta Manfredi, nata a Roma il 19 ottobre 1956, ha avviato la sua carriera alla fine degli anni ’70 conducendo programmi televisivi come Discoring. Nel decennio successivo ha condotto un’edizione della trasmissione pomeridiana estiva Fresco Fresco e la terza edizione di Tandem su Rai 2, con Claudio Sorrentino e Fabrizio Frizzi. Come attrice ha partecipato a film divenuti molto popolari come Assassinio sul Tevere di Bruno Corbucci (1979) e Borotalco di Carlo Verdone (1982). Attiva in seguito come agente e produttrice, è sposata dal 1999 con lo scrittore e regista Alberto Simone, con cui ha avuto tre figli: Sarah, Matteo e Leonardo.

Leggi anche –> Nino Manfredi, chi era il papà Romeo Manfredi: gli impose studi di legge

Luca Manfredi, nato a Roma il 27 dicembre 1958, si è diplomato presso l’Istituto Europeo di Design e ha cominciato a lavorare come aiuto regista, per poi diventare regista pubblicitario: fra gli anni ’80 e ’90 ha realizzato un centinaio di spot pubblicitari, fra cui la serie di spot della Lavazza con il padre protagonista. Dopo aver lavorato anche come aiuto regista teatrale, ha creato, scritto e diretto la fortunata serie televisiva Un commissario a Roma (1993), curando in seguito la regia di vari serial e film tv, fra cui Meglio tardi che mai, Un posto tranquillo, Le ragioni del cuore e In arte Nino, che narra la vita di suo padre, interpretato da Elio Germano.

Nel 2019 Luca Manfredi ha realizzato anche il film biografico Permette? Alberto Sordi, con Edoardo Pesce, vincitore allo Zoom Film Festival in Spagna come miglior fiction del 2020, oltre al Cubo Festival del 2020 come miglior film tv dell’anno. Quest’anno, per il centenario della nascita del padre, ha scritto e diretto il documentario Uno, nessuno, cento Nino. Come accennato, è stato sposato con Nancy Brilli, con la quale ha avuto un figlio, Francesco, nel 2000. Dalla seconda moglie, Michela Trevisan, biologa e nutrizionista, ha avuto nel 2008 le gemelle Matilde e Margherita, da lui spesso chiamate a recitare nei suoi film.

Su Giovanna Manfredi non si hanno purtroppo informazioni certe e dettagliate. Quanto a Tonina, di lei Roberta Manfredi ha detto in un’intervista rilasciata qualche anno fa a Repubblica: “Abbiamo scoperto così di avere una sorella. Che dire, è stato un colpo, siamo andati tutti insieme dal notaio, è entrata nell’asse ereditario. Gli ultimi mesi di vita di papà sono stati un calvario: non potevo accettare di vederlo tracheotomizzato, prigioniero del corpo. Avevo tre bambini, stavo crollando, mi ricordo una crisi di nervi terribile. Così il medico mi proibì di andarlo a trovare, troppo dolore, non reggevo più. Papà era un uomo libero, aveva combattuto le battaglie coi radicali. Vedendolo così mi ha fatto riflettere su tante cose. Dobbiamo essere padroni di noi stessi, per questo sono per il testamento biologico”.