Lombardia arancione a fine Marzo? I dati reali, cosa è cambiato

La Lombardia potrebbe cambiare finalmente zona entro la fine del mese. Scopriamo insieme le ultime novità e previsioni relative ai contagi.

La Regione Lombardia comincia a vedere finalmente uno spiraglio di luce in fondo al tunnel. La curva dei contagi sta lentamente frenando e l’indice Rt milanese sembrerebbe essersi abbassato. Nonostante la terza ondata registrata nell’ultimo periodo, Fontana si è mostrato ai cittadini speranzoso e si inizia già a parlare del tanto atteso cambio di zona. Leggiamo insieme tutti gli ultimi aggiornamenti e le previsioni per il passaggio ad arancione verso la fine di Marzo.

Leggi anche->Giornata Nazionale vittime del Covid, Mario Draghi a Bergamo

I casi registrati di Covid-19 continuano ad essere in aumento e la terza ondata ha fatto schizzare nuovamente in alto la curva dei contagi. Quest’ultima però, negli ultimi giorni, ha registrato un rallentamento decisamente massiccio, accendendo nei cittadini un barlume di speranza. Secondo quanto dichiarato da Milano.corriere.it, negli ultimi 7 giorni i casi sono cresciuti soltanto del 5%, diminuendo drasticamente rispetto al 15% della settimana scorsa.

Leggi anche->Giornata Nazionale vittime del Covid, perché si celebra il 18 marzo

Secondo le statistiche e i calcoli, ci si sta avvicinando al picco, previsto all’incirca durante il corso della prossima settimana. A partire da quel momento in poi, la curva contagi dovrebbe cominciare a calare. “Il livellamento sui casi appare oramai consolidato ed evidente, in particolare a Brescia, dove questa fase è partita prima, e Milano.” ha spiegato Carlo La Vecchia, docente ed Epidemologo. Nel caso in cui i contagi dovessero continuare a calare, c’è la possibilità che la Regione possa finalmente passare alla zona arancione. “Vedo qualche leggero miglioramento.” ha dichiarato Attilio Fontana, riflettendo sugli ultimi incoraggianti dati.

Lombardia, l’Rt comincia a calare: possibile ritorno a zona arancione?

Secondo i calcoli dell’Ats di Milano, l’Rt della Regione Lombardia sta cominciando a calare, riaccendendo una fiaccola di speranza in tutti i cittadini. Il picco, toccato con un indice di 1,32 è in regressione, ed ha registrato oggi una quota di 1,14. Il Covid è dunque ancora in espansione ma si sta diffondendo in maniera sempre più lenta, il che è estremamente incoraggiante. Nel caso in cui tale trend venisse confermato, la Regione potrebbe cominciare a pensare al passaggio ad arancione entro la fine di Marzo. Si tratta soltanto ancora di ipotesi, che potranno trovare conferma o smentita soltanto durante l’arco della prossima settimana.

Certo è che il virus è ancora in circolo e la malattia continua a diffondersi. Le statistiche hanno contato 95mila casi attivi, che corrispondono ad una positività del 7.6%. Rispetto alle ondata dello scorso anno è però stato registrato un netto miglioramento. “A metà novembre si registravano circa 150 decessi al giorno, le settimane successive furono le peggiori, con 170-180 decessi ogni 24 ore.” ha spiegato il professor La Vecchia. “La media dell’ultima settimana è di 77 decessi al giorno, un dato in crescita rispetto ai 58 della settimana prima. Ma se siamo vicini al picco dei casi, i può ipotizzare che anche il numero dei decessi non cresca enormemente rispetto a oggi. Dunque si può sperare che questa terza ondata abbia un impatto dimezzato rispetto a quello dello scorso autunno, sia come casi, sia come decessi. Probabilmente ci sarà anche un peso delle vaccinazioni, dato che siamo riusciti comunque a vaccinare un terzo degli anziani”.