Bambino ferito, la polizia gli spara alla testa a un anno FOTO

Sta lottando tra la vita e la morte un bambino ferito da alcuni poliziotti in circostanze controverse. L’episodio è aberrante.

Bambino ferito dalla polizia
Bambino ferito dalla polizia Foto dal web

Un bambino ferito dalla polizia sta lottando per la sua vita. Il piccolo ha solamente un anno e ha ricevuto un colpo di pistola alla testa, con la circostanza drammatica che è capitata mentre le forze dell’ordine stavano inseguendo una rapina. Il piccino si chiama Legend Smalls ed i dottori che gli hanno prestato cure urgenti in ospedale hanno dovuto asportargli parte del cranio.

Leggi anche –> Ragazzini aggrediscono anziano, sangue sull’asfalto: hanno 9 anni

Infatti la sua massa cerebrale premeva contro la protezione ossea e per questo motivo si è reso necessario l’intervento. Questo grave incidente è avvenuto a Houston, in Texas, dove il bambino ferito vive con la mamma, Daisha. I fatti risalgono alle ore 23:30 del 3 marzo 2021. La ragazza ed il figlioletto si trovavano ad una stazione di carburante quando un uomo in fuga dalla polizia è saltato sulla loro auto. Un agente di polizia lì presente ha estratto la pistola aprendo il fuoco.

Leggi anche –> Neonato ricoverato, ha 5 giorni e ustioni tremende: genitori arrestati

Il sospetto è stato colpito, ma purtroppo anche il bambino di un anno, che sedeva sul sedile posteriore. Per quanto riguarda l’uomo, un trentenne, questi è morto sul colpo. Legend invece ha ricevuto immediato soccorso in ospedale. Ora versa in condizioni disperate. La mamma del bambino ferito ha 19 anni e ha raccontato che il rapinatore aveva avuto un incidente a bordo di una Mercedes nera proprio in quella stazione di servizio.

Leggi anche –> Avvelena il figlio, inietta feci nelle flebo del figlio di 9 anni

Bambino ferito, l’avvocato della madre accusa la polizia: “Sapevano e hanno sparato lo stesso”

Lui è sceso e ha minacciato la ragazza di consegnargli la sua, di auto. Daisha si è rifiutata, mettendosi ad urlare, perché sul retro c’era il suo bambino. La situazione è degenerata poco dopo. La polizia sostiene di avere inseguito la Mercedes per quasi 5 chilometri, dopo che il 30enne a bordo aveva compiuto due rapine aggravate. I poliziotti presenti gli hanno intimato di arrendersi e di lasciare l’arma da fuoco che aveva con sé.

Leggi anche –> Madre e figlia, la passeggiata con la piccola di soli 3 anni è un incubo

Il malvivente non l’ha fatto e così le autorità hanno aperto il fuoco, ignorando che a bordo del veicolo ci fosse il bambino. Ma quest’ultimo aspetto è contestato dall’avvocato di Daisha. “La polizia sapeva della presenza del bambino ferito a bordo. Ha comunque sparato, sapendo che ci fosse una donna di colore con il suo figlioletto.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Se Legend dovesse riuscire a sopravvivere, avrà delle conseguenze irreversibili a causa delle gravissime ferite riportate”. L’avvocato si augura di potere entrare in possesso delle riprese video effettuate dalle telecamere di sicurezza della stazione di polizia. Il poliziotto che ha aperto il fuoco lavora nel locale dipartimento da 15 anni. Adesso si trova in congedo amministrativo, mentre lo stesso dipartimento sta portando avanti una indagine interna su quanto successo.