Incidente in A4, 44enne muore sul colpo schiacciato nell’abitacolo: schianto devastante

Un terribile incidente avvenuto ieri pomeriggio sull’autostrada A4 ha causato la morte di un camionista di 44 anni. Indagini ancora in corso.

Un tragico incidente stradale è avvenuto ieri pomeriggio, martedì 16 marzo, lungo l’autostrada A4, più precisamente tra i caselli di Brescia Est e Desenzano del Garda. La vittima è un camionista di 44 anni. L’uomo si trovava alla guida del suo mezzo pesante quando, verso le ore 18:00, ha colpito in pieno l’autoarticolato che si trovava di fronte a lui. Per via dell’impatto, violentissimo, la cabina del camion si è distrutta e l’uomo è morto sul colpo. L’incidente ha causato parecchi disagi al traffico della zona, creando lunghe code che si sono esaurite solo in tarda sera. Per garantire il transito di forze dell’ordine e soccorsi, infatti, la mobilità generale è stata permessa solo su di una corsia. Poco prima dell’incidente, verso le 17:00, sulla stessa tratta in prossimità del cantiere TAV un altro incidente aveva causato rallentamenti.

Incidente A4: indagini ancora in corso, morto camionista di 44 anni

Sul luogo dell’incidente sono immediatamente accorsi i Vigili del Fuoco di Brescia, appoggiati da un’intera squadra e un supporto autogru, ma i tentativi di rianimare l’uomo da parte di medici e operatori sanitari sono stati vani. Le ferite riportate in seguito all’impatto del camion erano troppo gravi, e il 44enne è stato dichiarato morto sul luogo.

Potrebbe interessarti leggere anche —> Picchia la moglie incinta, l’aggressione davanti ai figli piccoli

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

I rilievi del caso sono stati affidati alla Polizia Stradale, che si occuperà di ricostruire la dinamica nei minimi dettagli. Per il momento le ipotesi al vaglio degli agenti sono diverse: lo schianto potrebbe essere conseguenza di una distrazione, oppure di un improvviso malore, ma anche di un malfunzionamento del autoveicolo stesso. Per il momento il mezzo è stato posto sotto sequestro, e la magistratura attende eventuali ulteriori accertamenti sulla salma dell’uomo, trasferita in obitorio.