Barbara D’Urso, appello in diretta: “Le stai spezzando il cuore”

Barbara D’Urso ha lanciato un appello in diretta. Le sue parole hanno gelato lo studio. Ecco cosa è successo. 

La regina di Pomeriggio 5 ha lasciato tutti a bocca aperta. Nella scorsa puntata si è tornati a parlare della scomparsa dei due ragazzi emiliani Alessandro Venturelli e Stefano Barilli.

Proprio mentre si stava parlando di questo tragico caso, la D’Urso ha lanciato un appello. Le sue parole hanno gelato lo studio e lasciato sconcertato il pubblico da casa. Scopriamo com’è andata.

Barbara D’Urso: ecco cos’è successo durante la puntata

Durante il servizio dedicato alla scomparsa dei due giovani, si sono collegati con lo studio anche la i genitori. Le famiglie sono visibilmente scosse e hanno paura che i figli siano stati vittime di una psico-setta.

Leggi anche -> Alessandro Venturelli, Stefano Barilli scomparsi e avvistati insieme: non si conoscevano

In base alle parole dei genitori di Alessandro, la scomparsa sarebbe avvenuta il 5 dicembre. “L’ho visto scendere velocemente le scale di casa e poi mi sono accorto che aveva lanciato il suo zaino dalla finestra”, ha raccontato il padre. La madre ha poi aggiunto un altro dettaglio straziante: “Il giorno prima di sparire, mio figlio mi ha abbracciato forte. Ora ho capito che mi stava salutando”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Parole forti che fanno capire la disperazione dei familiari che non riescono a spiegarsi perché il figlio abbia lasciato la proprio abitazione. Dopo l’appello dei genitori, la D’Urso prende in mano la situazione e fa un appello direttamente ad Alessandro. “Alessandro ti parlo da mamma. Se non vuoi far sapere niente a noi, almeno a tua madre e a tuo padre. Ma soprattutto a tua madre con la quale hai quel rapporto simbiotico. Le stai spaccando il cuore“.

Leggi anche -> Confessione choc della sorella di Benno Neumair: “Trovavo le siringhe”

Come Alessandro, anche Stefano è scomparso nel nulla. I due sono stati avvistati alla stazione di Milano. Un dettaglio che non è sfuggito alle forze dell’ordine sono i vestiti. Entrambi avevano abiti identici, forse una sorta di divisa. Nel frattempo le ricerche continuano.