Torna Rocco Schiavone, come era finita l’ultima stagione? Il riassunto

A partire dal 17 marzo, torna la serie tv Rocco Schiavone con Marzo Giallini. Ricordiamo come si era conclusa l’ultima stagione della fiction.

La quarta stagione della fiction targata Rai 2 con protagonista Marco Giallini nei panni di “Rocco Schiavone“, andrà in onda a partire da mercoledì 17 marzo 2021 con due nuove puntate ricche di colpi di scena.

La terza stagione dell’amata fiction “Rocco Schiavone” è andata in onda nel 2019 ed era composta da 4 episodi. La serie si è conclusa con un colpo di scena che metteva in discussione il futuro del vicequestore Rocco Schiavone, interpretato dall’attore romano Marco Giallini. La fiction è scritta dallo stesso scrittore Antonio Manzini con Maurizio Careddu, per la regia di Simone Spada. I quattro episodi della terza stagione, sempre ambientati ad Aosta, hanno visto il vicequestore lottare con casi di omicidio, furti d’opere d’arte, riciclaggio e ludopatia.

LEGGI ANCHE -> Stasera in Tv cosa c’è da vedere tra programmi e film di oggi 15 marzo prima e seconda serata

LEGGI ANCHE -> Brando Giorgi, chi è la moglie Daniela Battizzocco: età, foto, carriera in tv

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da RaiPlay (@raiplay_official)

Rocco Schiavone, riassunto della terza stagione: dove eravamo rimasti

La terza stagione ha ripreso il drammatico finale della stagione precedente, che vedeva il vicequestore in profonda crisi a causa del tradimento di Caterina, l’unica persona con la quale è riuscito ad aprirsi, e dei suoi amici romani, che sono convinti lui sia il responsabile dell’arresto di Sebastiano e l’hanno abbandonato. Le uniche persone al fianco di Rocco Schiavone sono la cagnolina Lupa e il giovane vicino di casa Gabriele, oltre al ricordo della moglie Marina.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

La quarta stagione di “Rocco Schiavone” andrà in onda a partire da domani, mercoledì 17 marzo, a partire dalle ore 21:30 su Rai 2. Il vicequestore ha abbandonato l’Italia prima che la Polizia inizi gli scavi per riportare alla luce il cadavere di Luigi Baiocchi. Quello che si prospetta come un solitario esilio, viene interrotto dall’arrivo di Brizio e Furio con importanti novità: non è stato trovato nessun cadavere. La sconvolgente notizia solleva nuovi dubbi ed interrogativi e Rocco ritorna ad Aosta, pronto a risolvere il caso dell’omicidio Favre, che aveva lasciato insoluto. Il passato, però, busserà alla sua porta con il ritorno di Caterina, che si presenta con importanti novità.