Nonna Maria, l’appello a Zingaretti: “A 94 anni ancora in attesa del vaccino”

Nonna Maria ha lanciato un appello al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, in quanto non è ancora stata contattata da nessuno per il vaccino.

Maria è una donna di 94 anni, originaria della provincia di Potenza, a che da più di 70 anni vive e risiede a Roma, nel quartiere Talenti. La donna ha una serie di patologie e un handicap grave e non è autosufficiente. L’anziana chiede di ricevere le due dosi di vaccino anti Covid.

Sono sopravvissuta a una Guerra Mondiale e anche a questa pandemia, per ora. Per favore, vaccinatemi“, questo è il disperato appello della signora Maria. L’anziana 94enne ha lanciato un appello al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, chiedendo di ricevere le due dosi di vaccino anti Covid. Per gli over 80 non autosufficienti, infatti, nel Lazio è prevista la vaccinazione domiciliare tramite prenotazione.

LEGGI ANCHE -> Bidello morto dopo il vaccino Astrazeneca, cosa ha svelato l’autopsia

LEGGI ANCHE -> Vaccino AstraZeneca, l’allarme dalla Germania: “Segni di trombosi rara”

Roma, 94enne non riesce a ricevere il vaccino: “Nessuno mi sa dare una risposta”

Nel Lazio ultra ottantenni devono prenotarsi online, ma coloro che non sono autosufficienti possono richiedere la vaccinazione a domicilio chiamando il numero verde regionale, con cui la richiesta viene passata alla Asl competente. Dal 7 febbraio ad oggi, però, nessuno ha contattato i familiari della signora Maria per farle sapere quando spetterà a lei ricevere le dosi di vaccino anti Covid.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Ho chiamato tre volte il numero verde per chiedere la vaccinazione a domicilio per mia madre: la prima il 7 febbraio, il primo giorno in cui era possibile prenotarsi, poi il 27 febbraio e infine due giorni fa“, ha raccontato Anna, la figlia della signora Maria. “Ho chiamato tutti i numeri possibili della nostra Asl, ma nessuno ha saputo darmi una risposta. L’unica soluzione, per una donna anziana e non in grado di muovermi, sarebbe quella di prendere un’ambulanza privata. Si tratta però di un’ipotesi dai costi esorbitanti per qualsiasi famiglia“, ha concluso.