La moglie partorisce all’improvviso: il papà fa l'”ostetrica” e stupisce tutti

Il nuovo bebè di una coppia inglese del Lincolnshire è nato a casa per la festa della mamma: non c’era tempo per aspettare l’ostetrica, quindi il papà Josh Bratley è dovuto entrare in azione. 

Un giovane papà ha dovuto far partorire sua moglie in casa, essendo entrata in travaglio all’improvviso, senza neppure il tempo di chiamare e aspettare l’ostetrica. Josh Bratley, 31 anni, ha avuto un ruolo più “pratico” di quanto si aspettasse nel parto poiché la sua compagna Emily, 29 anni, ha avuto le doglie sabato sera, a ridosso della Festa della Mamma, che quest’anno in Gran Bretagna è stata celebrata il 14 marzo.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

figlio quanto costa

Il parto in casa che non t’aspetti

L’emozionatissimo papà ha contribuito a portare al mondo la piccola Evelyn mezz’ora prima dell’arrivo dell’ostetrica, come riporta il giornale locale Grimsby Live. La coppia aveva programmato un parto in casa, ma in circostanze ben diverse e fortunatamente Josh si è dimostrato all’altezza dell’occasione.

Leggi anche –> Madre crede di aver partorito il diavolo per colpa di una psicosi post-partum 

“Erano le 23.15 di sabato sera quando Emily ha iniziato ad avere le prime contrazioni e abbiamo pensato che avrebbe potuto andare in travaglio”, ha detto Josh. “Sapevo che Evelyn sarebbe arrivata presto, quindi abbiamo chiamato l’ostetrica che è partita, ma ha impiegato circa 45 minuti di viaggio per raggiungerci”. Ed “eravamo solo in tre in casa in quel momento, io ed Emily eravamo al piano di sotto e nostro figlio, Charlie, dormiva al piano di sopra”.

Per fortuna, però, è andato tutto bene. “Le cose sono accadute molto velocemente – continua Josh -. Emily ha detto che non poteva muoversi ma io ho le ho spiegato che doveva andare nella vasca da parto in cucina, non poteva partorire lì. Letteralmente cinque minuti dopo Emily si è chinata e ha detto che sentiva la testa di Evelyn. Allora ho afferrato lo sgabello e in pochi secondi l’ho presa”. Tutto bene quel che finisce bene, con tanto di complimenti ella “vera ostetrica”.

Leggi anche –> Partorisce dopo sei aborti spontanei: “Un sensitivo l’aveva predetto”

parto a distanza