L’immunologa Viola gela tutti: “Non arriveremo all’immunità di gregge”

Ancora novità importanti per quanto riguarda l’emergenza Coronavirus: l’immunologa Antonella Viola da Lilli Gruber a Otto e Mezzo

Viola immunità gregge

Non finiscono le brutte notizie per quanto riguarda l’emergenza Coronavirus. Da lunedì 15 marzo quasi tutt’Italia si trova in zona rossa, ad eccezione di poche regioni, tra cui la Sardegna in zona bianca. Poche ore fa è tornata a parlare l’immunologa Antonella Viola, che ospite di Lilli Gruber a Otto e Mezzo ha svelato: “L’immunità di gregge non la raggiungeremo, ma non è un problema. Dobbiamo mettere in sicurezza i più fragili”.

Leggi anche –> Coronavirus, variante inglese più mortale, Burioni: “Possiamo batterla”

Leggi anche –> AstraZeneca: l’Italia sospende il vaccino contro il Coronavirus

L’immunologa Viola, la verità sull’immunità di gregge

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

La stessa dottoressa ha svelato successivamente cosa bisognerebbe fare per uscire dall’emergenza Coronavirus: “L’efficacia dei vaccini è bassa e così non raggiungeremo l’immunità di gregge. Per poter ottenere l’immunità di gregge bisognerebbe vaccinare oltre la popolazione e questo non è possibile”. Poi la stessa immunologa Viola ha aggiunto: “Ma non è un problema questo, ci siamo tutti impuntati sull’immunità. Dobbiamo mettere in sicurezza le persone fragili”. Così ha spiegato il suo punto di vista: “Se le persone fragili sono in sicurezza, il virus, anche se continuerà a circolare e non saremo tutti protetti, non sarà un problema. Si supera tranquillamente. Una volta vaccinata una larga parte della popolazione, soprattutto over 55-60 e tutti i pazienti fragili, saremo fuori dal tunnel. Matematicamente l’immunità di gregge non sarà raggiungibile”.

immunologa Antonella Viola