Rosalinda Cannavò, Aresgate: “Lei ha avuto il bisogno di far parte della setta”

Un testimone anonimo a Non è l’Arena ha parlato del caso Aresgate e sostenuto che è stata Rosalinda Cannavò a cercare la setta.

In questo momento Rosalinda Cannavò desidererebbe che si parlasse solo della sua storia d’amore con Andrea Zenga e dei suoi progetti futuri. Invece si parla quasi esclusivamente dell’Aresgate e degli interrogatori agli attori di questi giorni. Lei rifiuta di parlare con la stampa, trincerandosi dietro ad un “Non rilascio interviste” ed il fidanzato l’appoggia, rispendendo al mittente i giornalisti e dicendo loro che dovrà essere Rosalinda a decidere se e quando vorrà parlare.

L’indagine è partita quando lei e Massimiliano Morra hanno parlato della morte di Teodosio Losito. In quella occasione i due hanno sostenuto che non si sarebbe mai suicidato ed hanno parlato di una setta di cui avrebbero fatto parte e che li manipolava. Come detto in questi giorni sono stati ascoltati numerosi attori, tra i quali anche Gabriel Garko.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche ->Rosalinda Cannavò ascoltata in Procura sul caso Losito

Rosalinda Cannavo, le rivelazioni del testimone anonimo: “Lei ha avuto bisogno della setta”

Visto che l’attrice non vuole parlare con la stampa di questo, a Non è l’Arena Giletti invita una persona che sostiene di essere a conoscenza dei fatti. Questo concede l’intervista a patto che il suo volto e la sua voce non siano riconoscibili al pubblico e dunque non possa essere ricondotta a lui quella testimonianza. Parlando proprio di Adua Del Vesco, la persona in questione ha rivelato che dopo la morte di Losito questa si sarebbe sentita spaesata, preoccupata dalla possibilità che la sua carriera avrebbe subito una battuta d’arresto: “Scioccamente se l’è presa con una persona totalmente estranea e innocente che anzi aveva contribuito al 90% del suo mantenimento”.

Leggi anche ->Rosalinda Cannavò abbandona i social: “Sono stata insultata”

Lo stesso sedicente testimone ha poi rivelato che l’attrice in quel periodo sarebbe andata in cerca di aiuti esoterici, chiedendo consulenze da un santone di nome Christian. Un personaggio oscuro, del quale però non svela troppi dettagli: “Andava cercando i miracoli, le benedizioni strane. Nella foto si vede chiaramente che sono andate insieme. Quindi è lei che a un certo punto ha avuto il bisogno di far parte di quella setta, chiamala seguace di un santone”.