Raoul Casadei, il figlio Mirko rivela: “Nessuno l’aveva chiamato per il vaccino”

Raoul Casadei è venuto a mancare pochi giorni fa e il figlio Mirko rivela che nessuno l’aveva chiamato per fare il vaccino contro il Covid.

Il re del liscio, Raoul Casadei, è morto qualche giorno fa dopo essere risultato positivo al Coronavirus. Il figlio Mirko si è collegato con “Live Non è la D’Urso” ed ha rivelato alcuni retroscena dietro la morte del padre.

Mirko Casadei ha raccontato al salotto di Barbara D’Urso che il padre Raoul è morto all’età di 83 anni e nessuno lo aveva ancora chiamato per fare il vaccino contro il Coronavirus. “Noi della famiglia Casadei abitiamo tutti insieme, siamo 14 persone. Tutti si sono ammalati di Covid, tranne io. Purtroppo i miei genitori, i più anziani, sono quelli che hanno sofferto di più insieme a mia sorella Mirna“, ha svelato il giovane. Inizialmente sembrava che andasse tutto “relativamente bene“, ha aggiunto Mirko, poi c’è stato il drastico cambiamento.

LEGGI ANCHE -> Morte Raoul Casadei, lo straziante omaggio del figlio Mirko

LEGGI ANCHE -> Raoul Casadei è morto per covid: il re del liscio era ricoverato da settimane

Nessun funerale per Raoul Casadei, il re del liscio era contrario

Raoul Casadei si è aggravato in pochi giorni ed è stato necessario il ricovero in una struttura ospedaliera in terapia intensiva. Purtroppo però i medici non hanno potuto fare nulla, e l’ottantatreenne non ce l’ha fatta. Mirko Casadei ha accompagnato la madre Pina nel dire addio al marito di sempre. I due hanno salutato il ‘re del liscio’ presso l’obitorio dell’ospedale dov’era ricoverato.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Non ci saranno funerali per Raoul Casadei e questa non è una decisione che ha a che fare con l’aumentare dei casi di Covid, ma era una scelta del ‘re del liscio’. Come aveva sempre detto alla sua famiglia, non voleva essere ricordato con una cerimonia funebre, ma preferiva che i suoi cari lo ricordassero con la sua passione più grande: il ballo. “Mio padre stava bene, era sempre stato bene. Si teneva in forma, ma non è bastato: la polmonite lo ha attaccato forte e non gli ha lasciato scampo“, ha raccontato il figlio Mirko Casadei.