Federica Panicucci ferma Enrico Silvestrin: “Non fare nomi”

La conduttrice Federica Panicucci ha fermato un ospite presente a Mattino Cinque, Enrico Silvetrin, dal dire qualcosa di compromettente.

Federica Panicucci è tornata a parlare della scomparsa di Alessandro Barilli e Stefano Venturelli durante l’appuntamento di stamani a “Mattino Cinque“. La conduttrice ha considerato l’ipotesi che dietro il caso possa esserci la presenza di una psico setta.

La conduttrice di Canale 5 ha ospitato in studio nella seconda parte della puntata il padre e il cugino di Alessandro Barilli ed ha poi ricordato ai telespettatori tutti i modi per contattare la trasmissione di “Mattino Cinque” in caso si abbiano notizie sui ragazzi scomparsi. Federica Panicucci ha avuto come ospite in collegamento il conduttore radiofonico Enrico Silvetrin, il quale ha rivelato di aver sfiorato nel suo passato il rapporto con una setta: “Non sono mai stato parte di una setta, ma insieme ad altri amici, come Beppe Fiorello, ho abbracciato la cucina macrobiotica“.

LEGGI ANCHE -> Federica Panicucci sbotta sui social: “Sono stanca…”

LEGGI ANCHE -> Federica Panicucci, il pianto in diretta: la conduttrice non regge

Mattino Cinque, l’esperienza in una setta di Marco Balestri

Federica Panicucci ha bloccato immediatamente il suo ospite: “Per piacere Enrico non fare i nomi“. La conduttrice ha invitato Enrico Silvestrin a non chiamare in causa altre persone. Il conduttore radiofonico, però, si è limitato a spiegare che in quell’esperienza della cucina macrobiotica ha capito che qualcosa non andava, in quanto molte persone si mostravano “esaltate“. Silvestrin si è stretto intorno ai parenti del ragazzo scomparso, Alessandro, così come Marco Balestri che ha raccontato la sua esperienza in una setta.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Marco Balestri ha raccontato di aver frequentato la pranoterapeuta della setta nella quale era anche Michelle Hunziker: “Mi sono avvicinato perché ero in una situazione difficile della mia vita personale, mia madre aveva l’Alzheimer, mi stavo separando, con una bambina piccola e mi hanno segnato“. Il conduttore ha svelato il motivo che l’ha portato ad avvicinarsi ad una setta: “C’è una grande solitudine quando siamo fuori da uno studio televisivo, se non abbiamo alle spalle una famiglia“. Fortunatamente, il conduttore ha trovato la forza e la lucidità per uscirne.