Elisa Enrile morta a 31 anni: precipita nel burrone, ferito il compagno

La giovanissima Elisa Enrile, anestetista di 31 anni, è morta dopo essere precipitata in un burrone durante un’escursione con il compagno.

Aveva deciso di sfruttare il giorno di riposo domenicale per fare un’escursione insieme al compagno. Un’attività salutare che la coppia amava fare insieme per staccare dalla routine quotidiana. Così ieri Elisa Enrile, 31enne anestesista specializzanda dell’Ospedale San Martino di Genova, si è recata insieme al fidanzato sulle alture del Mezzanego, intraprendendo un sentiero che conduce in cima al monte Zatta.

Un percorso, quello scelto dalla coppia, che non presenta grosse difficoltà e che con ogni probabilità i due avevano affrontato anche altre volte in passato. Ieri, però, mentre lo percorrevano Elisa è scivolata ed è precipitata in un burrone cadendo per diversi metri. Il compagno ha cercato di raggiungerla per soccorrerla e nel farlo è caduto anch’esso riportando qualche ferita.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche ->Muore di tumore, Alberto si spegne a 37 anni quattro mesi dopo la mamma

Elisa Enrile muore a 31 anni: sotto shock il compagno

Una volta raggiunta la compagna, l’uomo si è reso conto che non poteva fare nulla per soccorrerla e che Elisa era in condizioni gravi. Così ha allertato i soccorritori e sperato che loro potessero trarla in salvo e salvarle la vita. Quando questi sono giunti sul luogo dell’incidente, la giovane anestesista era già in stato di incoscienza e nonostante i tentativi di rianimarla non c’è stato altro da fare che dichiararne il decesso.

Leggi anche ->Bambino morto, la fine orribile mentre stava giocando: grave la mamma

Completamente stravolto dall’evento, l’uomo è stato trovato in stato di shock e ferito. I soccorritori l’hanno portato in ospedale e si trova ancora ricoverato per essere tenuto sotto osservazione, in ogni caso pare che questo non sia in pericolo di vita e che una volta superato lo stato di shock e medicate le ferite possa uscire e fare ritorno a casa.