Drusilla Gucci, chi era il bisnonno Guccio Gucci: fondò la famosa casa di moda

Guccio Gucci è stato un grandissimo imprenditore e stilista italiano. Scopriamo insieme tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

Se il nome Gucci è diventato simbolo del meglio che l’Italia ha saputo e sa esprimere in termini di “genio”, imprenditorialità, talento e successo, lo si deve soprattutto a un uomo: Guccio Gucci, fondatore dell’omonima Casa di moda. Conosciamolo più da vicino.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ritratto di Guccio Gucci

Guccio Giovanbattista Giacinto Dario Maria Gucci nasce a Firenze il 26 marzo 1881, figlio di Gabriello, un artigiano toscano di San Miniato, e di Elena Santini, toscana di Lastra a Signa. Appena ventenne, quando lavorava all’Hotel Savoy di Londra, Gucci viene ispirato dagli eleganti bagagli di HJ Cave & Sons, e decide di ritornare a Firenze dove inizia a vendere articoli di valigeria, guanti e pelletteria.

Leggi anche –> Drusilla Gucci, chi è la modella e influencer: età, foto, carriera e vita privata

Guccio Gucci sposa Aida Calvelli (1879-1955), nata a Firenze, con la quale ha cinque figli: Grimalda (1903-1989), Enzo, che morì a 9 anni (1904-1913), Aldo (1905-1990), Vasco (1907-1974), Rodolfo (1912-1983); Ugo Calvelli Gucci (1899-1973), fratellastro dei cinque, era nato da una precedente relazione della moglie e fu adottato da Guccio.

E’ il 1921 quando Guccio fonda l’azienda Gucci, il noto marchio fiorentino divenuto nei decenni successivi uno dei simboli dell’alta moda italiana nel mondo. Fin da subito riscuote un ottimo successo che porta i migliori artigiani di quel tempo a lavorare per la sua azienda. Nel 1938 Gucci fonda un’altra sede a Roma e ben presto la sua attività individuale si trasforma in attività di famiglia con la partecipazione dei figli. Nel 1951 aprì un altro negozio a Milano, e così via, in una continua espansione che prosegue tuttora.

Guccio Gucci morì improvvisamente nel 1953; è sepolto nella cappella di famiglia nel cimitero di Soffiano, il camposanto della Ven. Arciconfraternita della Misericordia di Firenze. E’ stato poi il figlio Rodolfo Gucci a portare avanti l’azienda di famiglia, orgoglio e vanto dell’imprenditoria italiana.

Leggi anche –> Grave lutto nel mondo della moda: è morto Giorgio Gucci