Il marito esce un attimo, la moglie 48enne si toglie la vita: la ritrova così

Una donna è stata trovata senza vita nella sua abitazione. Era rimasta da sola mentre il marito era fuori.

Kim Whitham, 48 anni, era un’assistente di vendita al dettaglio e viveva a Worthing con suo marito. La coppia era sposata da tempo e insieme avevano trascorso una vita felice.

Leggi anche -> Racconto choc di un’infermiera: “Ecco perché ho tentato il suicidio”

Il 24 agosto, l’uomo aveva lasciato la loro abitazione per recarsi da degli amici. La donna invece aveva detto che sarebbe andata al maneggio per controllare il cavallo. I due erano grandi amanti degli animali e, oltre alla passione per gli equini, avevano anche un cane di nome Lily. Vediamo i dettagli dell’accaduto.

Leggi anche -> Vincitore della lotteria arrestato, strangola la moglie: tentato omicidio

Donna trovata morta dal marito: le cause che hanno portato all’accaduto

Nonostante i 18 anni di matrimonio, la coppia aveva anche avuto dei momenti difficili. Sfortunatamente la Whitham non poteva avere figli e di recente aveva anche cominciato a soffrire di alopecia. Quest’ultima riguarda un processo di diminuzione della qualità e della quantità di capelli o della loro totale scomparsa. Nonostante questi problemi i due erano rimasti insieme, cercando di superare questi tragici avvenimenti facendosi forza a vicenda. Le ricostruzioni di Geoff Charnock, il coroner, hanno evidenziato che “questo è stato devastante per Kim, ma ha combattuto ed è stata coraggiosa. Non si è mai sottoposta a un consulto medico, ma le erano stati prescritti degli anti-depressivi“.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Per la Whitham gli animali rappresentavano un grande conforto. Il suo cavallo Pebbles e il cane Lily le erano davvero di grande aiuto e l’avevano sostenuta nei momenti più difficili. Dopo la morte della loro cagnolina, la donna aveva dichiarato di essersi abbastanza ripresa e di riuscire ad andare avanti. E’ per questo motivo che il marito si sentì libero di andare a casa di amici. Sempre secondo le ricostruzioni “Kim aveva detto che sarebbe andata al maneggio per vedere il suo cavallo. Però, non ci andò mai.

Leggi anche -> Madre sadica tortura i figli adottivi: la storia dietro il suicidio di Victoria

Darren tornò a casa un po’ prima di mezzanotte e la trovò morta“. In base a un esame tossicologico, la donna aveva 228mg di alcool per 100ml di sangue nel suo organismo. Questi livelli sono di tre volte superiori al limite. Secondo l’assistente coroner, Sarah Clarke, è possibile che la donna abbia deciso autonomamente di togliersi la vita. Infatti, nonostante il tempestivo intervento dei soccorsi, la Whitham venne dichiarata morta appena dopo la mezzanotte.