Orietta Berti, a Sanremo le è successo di tutto: inseguita anche dai vigili

Un Festival indimenticabile per Orietta Berti, ma per motivazioni che nulla hanno a che fare con la musica. E lei diventa un mito.

Orietta Berti a Sanremo 2021
Orietta Berti a Sanremo 2021 Foto dal web

Orietta Berti, per molti, è risultata essere la vera star del Festival di Sanremo 2021. La presenza della cantante emiliana, che in tanti conoscono sempre con il celebre soprannome di ‘Usignolo di Cavriago’ (in un celebre accostamento alle colleghe Mina, Iva Zanicchi e Milva. Che sono rispettivamente ‘la Tigre di Cremona’, ‘l’Aquila di Ligonchio’ e ‘la Pantera di Goro’) non è passata certo inosservata.

Leggi anche –> Mamma Ilary Blasi, avete mai visto Daniela Serafini? Si somigliano molto

Non tanto per il brano cantato dal palco del teatro Ariston, dal titolo ‘Quando ti sei innamorato’ e che racconta di un forte rapporto sentimentale che attraversa decenni e decenni, diventando più forte nel tempo. Una cosa che è propria di lei e del marito Osvaldo. La sempre simpatica Orietta Berti, suo malgrado, si è resa protagonista di una serie di gaffe e scivoloni uno dietro all’altro, nella settimana di permanenza in Liguria. Tutto è cominciato con un inseguimento da parte della polizia, di notte, per le strade che dividono Sanremo e Bordighera. Proprio quando era scattato il coprifuoco imposto dalle norme per rallentare la pandemia, Orietta ha ricevuto una telefonata dall’atelier alla quale si era rivolta per presentarsi al Festival. “I vestiti sono pronti”. Lei aveva la necessità di andare a provarli perché, essendo abiti su misura, ci sarebbe voluto un pronto intervento immediato da parte dei sarti in caso di imprevisti.

Leggi anche –> Mara Venier, il messaggio a Papa Francesco: “Me lo hai promesso”

Orietta Berti, tante gaffe che alla fine la rendono anche più amabile

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Orietta Berti (@bertiorietta)

Ma ben tre volanti hanno fermato la Berti, con gli agenti che non l’hanno riconosciuta. Lei ha spiegato alle forze dell’ordine quali fossero le sue necessità, prettamente legate a motivazioni di lavoro, come contemplato dalle regole vigenti. Le autorità, per accertarsi che non stesse mentendo, l’hanno accompagnata fino a destinazione e tutto si è risolto lì. Qualche giorno dopo ecco un’altra tragicomica situazione.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Nel corso di una intervista viene chiesto ad Orietta con chi le piacerebbe fare un duetto tra gli artisti in gara a Sanremo. “Con i Naziskin”, dice lei sicura. Peccato che si stesse riferendo ai Maneskin, vincitori del Festival. E che il termine ‘naziskin’ faccia riferimento ai teppisti che ammirano l’odiosa ideologia nazista e che si rendono responsabili di comportamenti violenti. Perdonata anche questa volta.

Leggi anche –> Veronica Pivetti, il matrimonio con Giorgio Ginex poi il coming out

L’ultima gaffe: la stanza di albergo allagata

L’ultima gaffe invece sembra quasi realizzata apposta per chiudere in bellezza questo Sanremo 2021. Dopo avere ricevuto il tradizionale mazzo di fiori ed una volta tornata in albergo, la Berti non sapeva dove tenere il gradito omaggio floreale. Ha così pensato bene di sistemarli nel lavandino, ma si è dimenticata di chiudere il rubinetto. Così ha allagato la stanza. Mortificatissima più che mai, la cantante si è scusata con la direzione e con il personale dell’albergo. Ma tutte queste situazioni non hanno fatto altro che assurgerla a mito assoluto ed a regina del Festival.