I miracoli a volte esistono: la trasformazione di un’ex tossicodipente

Madison Mcmanus ha iniziato a fare uso di droghe pesanti da adolescente e per 15 anni è stata una tossicodipendente, ma ora ne è uscita

Trasformazione tossicodipente

Madison Mcmanus, 28 anni, è stata introdotta alle droghe pesanti (crack ed eroina) a 15 anni dal suo ragazzo di allora e, nel corso degli anni, è finita in overdose 19 volte. La sua situazione era talmente disperata che, a 20 anni, è stata costretta a lasciare la sua casa e a vivere per strada. È passata molta acqua sotto i ponti da allora, e adesso Madison è orgogliosa di raccontare e mostrare la sua incredibile trasformazione e che non è più una tossicodipendente. Nel corso degli anni la ragazza ha subito anche diversi arresti, vagabondando per strada e non avendo un posto dove andare. Tutto è iniziato a cambiare quando ha deciso di disintossicarsi. A 18 anni è rimasta incinta, ma la sua condizione da tossicodipendente l’ha costretta a rinunciare alla propria figlia. Ora, dopo essere uscita dal tunnel della droga, ha iniziato ad essere in contatto con la sua famiglia e lotta per ottenere la custodia di sua figlia, che ora ha 9 anni.

Leggi anche –> Inseguimento della polizia fatale: morta a 17 anni, rapinatori in fuga

Da tossicodipendente…

Con il supporto degli Alcolisti Anonimi, Madison ha sconfitto la sua dipendenza ed è ora determinata a condividere la sua storia, nella speranza di aiutare anche altri.
La ragazza ha detto: “A chiunque stia lottando, c’è una risposta. C’è una soluzione a questa malattia. Ho vissuto una vita piena di miseria e ho pregato ogni volta che dormivo per non svegliarmi. Ho pensato per molto tempo che non sarei mai uscito da lì. Quando ne ho avuto abbastanza, ho trovato un nuovo modo di vivere. È possibile, c’è aiuto. Afferra e non lasciare andare“. Madison ha detto di aver sperimentato la sua prima riabilitazione alla tenera età di 15 anni e di aver frequentato i programmi a intervalli più o meno regolari fino ai 18 anni. Quando è rimasta incinta, era sobria da nove mesi: il suo periodo più lungo fino ad allora. L’ex tossicodipendente toccato il fondo quando ha lasciato la scuola, non riuscendo a smettere di drogarsi. Ha anche dato via la custodia temporanea di sua figlia e non aveva familiari o amici nella sua vita.

Leggi anche –> Francesco Paolo Figliuolo, chi è il nuovo commissario emergenza Covid

…alla straordinaria riabilitazione

L’ex tossicodipendente ha ricordato l’ultima volta che ha usato droghe: era il luglio del 2018. Si è ricordata di essersi seduta e di aver pianto tra le mani mentre gridava “Dio, per favore fammi uscire di qui!!“. Nel giro di due ore venne arrestata e più tardi giurò di rimettere in sesto la sua vita. La coraggiosa ex tossicodipendente ha detto che il tribunale della droga le ha salvato la vita, e in prigione aveva deciso di abbandonare le vecchie abitudini e di impegnarsi nella riabilitazione. Madison ha iniziato un programma di 30 giorni nel South Jersey e ha poi continuato il suo trattamento per quattro mesi in un altro centro di riabilitazione. Quando uscì di prigione e si trasferì nel suo appartamento, Madison è riuscita a trovare gli Alcolisti Anonimi e con loro “è iniziata la vera crescita“. Ora ha il pieno sostegno dei suoi genitori, della sorella e degli amici nella battaglia per riconquistare sua figlia.

Leggi anche –> Milano: ubriaco contromano in tangenziale Ovest, rischio strage

Madison ha descritto la sua riabilitazione come un processo quotidiano e lo ha paragonato a un “lavoro di manutenzione in cui mi miglioro e cresco spiritualmente. […] Vedere che ero io il problema e che nulla sarebbe cambiato finché non lo avessi deciso è stata una sensazione illuminante. Oggi ho una pace interiore e una tranquillità che non possono essere descritte a parole“.

Madison trasformazione da tossicodipendente