Stupri ai bimbi in ospedale, usciere compie mostruosità per 35 anni

Un uomo, dietro alla maschera di bontà con i bambini, ha approfittato di tutto questo per commettere stupri su diverse vittime nel corso del tempo.

Stupri al Great Ormond Street Hospital
Stupri al Great Ormond Street Hospital Foto dal web

Un ex usciere del Great Ormond Street Hospital di Londra, noto ospedale pediatrico del Regno Unito, ha ammesso nelle scorse ore di avere commesso ben 69 reati, tutti inerenti dei casi di stupro su diversi bambini, nel corso di oltre tre decenni. Tra il 1985 ed il 2020, periodo nel quale l’uomo ha lavorato nella grossa struttura sanitaria, lo stesso ha approfittato della sua situazione per compiere gli orrendi crimini ai danni di almeno 8 bimbi.

Leggi anche –> Ragazza uccisa, a 14 anni massacrata e gettata nel fiume dai coetanei

Si ritiene che il più piccolo tra questi avesse 5 anni, nel corso degli anni ’80. Il mostro è stato identificato come Paul Farrell, 55 anni. Arrestato ad inizio 2020, è apparso in tribunale per difendersi da svariate accuse di violenza carnale su minori. Alcuni dei capi di imputazione a suo carico sono stati archiviati. Ciò nonostante, l’uomo rischia comunque una condanna molto severa. Lui si è dichiarato colpevole e già questo pare comunque che possa attenuare in qualche modo la sua pur compromessa posizione. Attualmente le vittime di Farrell hanno una età compresa tra gli 8 ed i 43 anni. Emerge anche come nessuna delle vittime fosse paziente dell’ospedale di Londra. Ma almeno due dei reati sono stati commessi a Great Ormond Street.

Leggi anche –> L’ex marito di Ilenia Fabbri scrive alla figlia: “Ho sbagliato, dovrò pagare”

Stupri, violenze e mostruosità varie in ben 35 anni

Alcuni dei bambini vittime degli stupri del 55enne gli erano stati affidati in totale fiducia, affinché badasse a loro. A seguito di una perquisizione compiuta dalla polizia, dalla abitazione di Farrell è spuntata fuori una cassaforte con all’interno svariati dvd contenenti filmini e foto a luci rosse. E con protagonisti dei bambini. Le stesse cose c’erano sul suo cellulare. Per 35 anni l’uomo ha fatto quello che voleva, riuscendo a restare impunito.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Lucia Raso, ragazzo e coinquilini si accusano a vicenda: incidente o omicidio?

Le sue azioni erano mascherate da un fare premuroso ed amorevole, con in più il rispettabile lavoro che aveva in quello che è il più grande ospedale pediatrico di Londra. La prossima udienza è fissata per il prossimo 26 maggio. Sembra scontata una condanna dell’uomo.

Foto dal web