Chiara Gamberale, chi è l’ex marito Emanuele Trevi: età, foto, carriera

Chiara Gamberale è una scrittrice romana ma ha anche vestito i panni di conduttrice televisiva e radiofonica. 

attends Scrittori a Teatro – QUALCOSA Il reading on November 15, 2019 in Cuneo, Italy.

Nata e cresciuta a Roma, si laurea al DAMS dell’Università di Bologna. Quando è ancora giovanissima esce il suo primo romanzo: “Una vita sottile” e solamente due anni prima della pubblicazione vince il premio di giovane critica “Grinzane Cavour”.

Alle spalle ha certamente una grande carriera. Oltre ad essere una scrittrice è stata anche conduttrice televisiva e radiofonica. L’abbiamo vista al fianco di Luciano Rispoli in “Parola mia” e poi anche in “Io, Chiara e l’Oscuro” su Rai Radio 2.

Chiara Gamberale ed Emanuele Trevi: ecco cos’è successo tra loro

Oltre alle molte soddisfazioni in ambito lavorativo, per la Gamberale c’è stato anche tempo per il matrimonio. Lei ed Emanuele Trevi sono convolati a nozze nel 2009. Sfortunatamente la coppia non ha retto e la separazione è arrivata solamente due anni dopo, nel 2011.

Leggi anche -> Il Nameless Music Festival è stato rimandato ancora: le nuove date

Trevi è un critico letterario e scrittore italiano. Come la ex moglie, anche lui ha alle spalle una carriera di tutto rispetto. Il suo debutto arriva nel 2003 con “I cani del nulla“. E’ stato poi editore creativo della Fazi editore e ha curato una collana presso Quiritta editore.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’uomo ha vinto anche numerosi premi. Per primo ricordiamo il Premio Sandro Onofri, vinto grazie al libro reportage sul poeta “Pietro Tripodo” e poi ancora il Premio Napoli nel 2010 con “Il libro della gioia perpetua”. Non mancano i riconoscimenti internazionali: “Il popolo di legno” ha vinto nel 2018 il Prix Marco Polo Venise per il miglior romanzo italiano tradotto.

Leggi anche -> Emanuela Pala, chi è la giornalista di anni 20: foto, social, carriera

Nella sua carriera ha anche collaborato con Radio 3 e ha scritto per numerose riviste. Tra queste ricordiamo: “Nuovi Argomenti”, “Il caffé illustrato“, ma  anche “La Repubblica” e “La Stampa”.