Silvia Liberatori, morta in casa a 36 anni: ipotesi Covid

Il dramma di Silvia Liberatori, trovata morta in casa a 36 anni dalla mamma con la quale viveva: ipotesi Covid.

(Facebook)

Un dramma oggi a Sora, in provincia di Frosinone, una morte improvvisa che al momento resta ancora senza risposte e che lascia davvero sconcertati. La vittima ha solo 36 anni e si chiama Silvia Liberatori. A trovarla priva di vita, questa mattina, è stata la sua mamma, con la quale viveva insieme. La donna, qualche anno fa, era rimasta vedova e ora per lei un nuovo dramma, che l’ha sconvolta.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Vaccini Covid, svolta entro l’estate: l’annuncio del ministro Speranza

Sul posto, una volta lanciato l’allarme dalla donna, è arrivata un’ambulanza con gli uomini del Suem 118. Questi hanno potuto solo constatare il decesso della giovane donna. Sul luogo della tragedia sono giunti anche i militari dell’Arma dei carabinieri della compagnia di Sora per i rilievi. La mamma della vittima è in isolamento domiciliare, poiché risultata positiva al Coronavirus.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Raffaele Zagaria, chi era l’infermiere di 40 anni morto per Covid

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

La tragica morte di Silvia Liberatori: un terribile sospetto sul decesso

Per tale ragione, in queste ore, si addensa un terribile sospetto sul decesso di questa giovane donna: Silvia Liberatori, in base a quanto si è finora appreso, nonostante la mamma avesse il Coronavirus aveva preferito non sottoporsi al tampone. Non sembra però che avesse sintomi particolari. Al momento, perciò, è davvero difficile stabilire se – anche qualora risultasse positiva al tampone molecolare effettuato post mortem – la causa della morte stessa sia attribuibile direttamente al Covid-19.

Al momento i militari dell’Arma non escludono alcuna ipotesi sulle cause della morte, ugualmente, anche i medici preferiscono non sbilanciarsi, attribuendo appunto in via diretta il decesso al Coronavirus. Intanto, la notizia della morte di Silvia Liberatori si è diffusa rapidamente nella città di Sora, dove era molto conosciuta e stimata. “Porterò sempre con me le tue bellissime risate e la tua solarità”, scrive un suo amico su Facebook. La giovane donna, secondo le prime informazioni, sarebbe stata trovata priva di sensi dalla mamma sul divano di casa.