Professoressa morta, vaccinata 3 giorni prima: la scoperta FOTO

Emerge un dato molto importante che riguarda una professoressa morta qualche giorno dopo avere ricevuto il vaccino. “È importante saperlo”.

professoressa morta dopo il vaccino
Una pofessoressa morta dopo avere ricevuto il vaccino ma le cause sono altre FOTO Getty Images

Professoressa morta, e proprio a pochi giorni di distanza dal vaccino al quale si era sottoposta. La donna si chiamava Annamaria Mantile, aveva 62 anni e viveva e lavorava a Napoli. Il suo decesso ha avuto luogo per la precisione dopo tre giorni da quando aveva ricevuto la necessaria protezione contro il virus. Da quando risulta, il Covid sarebbe del tutto estraneo alla scomparsa della professoressa morta, che aveva avuto una somministrazione di vaccino Astrazeneca.

Leggi anche –> Vaccini Italia, nuove dosi in arrivo a breve: quando arrivano

La causa della morte è tutt’altra, come confermato da un esame autoptico svolto sul suo corpo. La disgrazia è da imputare ad un infarto intestinale che ha interessato una parte del tratto digerente e che ha scatenato una emorragia interna ed un arresto di natura cardiocircolatorio. Inevitabile effettuare un collegamento tra quanto successo e la vaccinazione, che però è un qualcosa del tutto estraneo. Il caso risale a circa due settimane fa, con il vaccino inoculato lo scorso 27 febbraio ed il decesso che è incorso il successivo 2 marzo.

Leggi anche –> Terza ondata, Pregliasco e la terribile previsione: “40mila morti al giorno”

Professoressa morta, la famiglia aveva sporto denuncia dopo la scomparsa

I sospetti in merito ad un possibile legate con la vaccinazione è sorto dopo che la insegnante aveva accusato un forte malessere già due ore dopo l’avvenuta somministrazione. In particolare la donna era finita preda di problemi di respirazione, nausea e dolori all’addome, con anche il sorgere di vomito. Tutti sintomi cronici che hanno spinto i parenti della vittima a rivolgersi anche ad un cardiologo.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Vaccini in Lombardia, cosa sta succedendo davvero? I numeri non tornano

Poi la famiglia ha richiesto anche l’intervento di una ambulanza del 118. Ma all’arrivo in ospedale la docente aveva già perso la vita. I parenti hanno pure sporto denuncia in relazione a quanto accaduto. L’autopsia si è svolta proprio per questo motivo su impulso della Procura di Napoli, che aveva anche aperto una inchiesta relativa.

Gestione cookie