Stefano D’Orazio, parla la moglie: durissima su Sanremo

Stefano D’Orazio è scomparso da pochi mesi. La moglie parla della mancata commemorazione a Sanremo. L’amarezza è tanta. 

Non è passato molto tempo dalla scomparsa di Stefano D’Orazio, il mitico batterista dei Pooh. L’uomo si è spento a 72 anni ma continua a vivere nei cuori di tutti i fan e degli amanti della musica.

Essendo una delle pietre miliari del panorama musicale italiano, il Festival aveva previsto di porgergli un tributo. Sfortunatamente e con grande rammarico di tutti non è andata così. Scopriamo cos’è successo.

Stefano D’Orazio: il mancato tributo lascia l’amaro in bocca

Tiziana Giardoni, la moglie del batterista, rompe il silenzio e con grande rammarico parla di ciò che è successo. L’omaggio al musicista era previsto nella scaletta, ma all’ultimo minuto è stato cancellato. Un episodio che ha causato diverse reazioni tra cui anche quella dei Pooh.

Leggi anche -> Francesco Facchinetti, la rabbia per Stefano D’Orazio: “Non è giusto”

Gli ex membri si sono detti estremamente addolorati dal mancato omaggio a D’Orazio. Riccardo Fogli, Red Canzian, Dodi Battaglia e Roby Facchinetti si sono detti molto risentiti e affranti. Anche Francesco Facchinetti ha espresso il suo pensiero tramite Instagram. Alle loro voci si aggiunge anche quella della Giardoni che parla al Corriere della Sera.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

“Siamo rimaste con mia mamma davanti alla tv fino alle 2 di notte. Le dicevo: dai, resisti, che tra poco arriva Stefano”. E’ questo che ha raccontato la moglie del musicista. Un’attesa che è durata ore interminabili e che non si è mai esaurita.

Nessuna volontà di fare polemica da parte della Giardoni, solo tanta amarezza. “Era tutto strano dall’inizio: avevo ricevuto la scaletta e il fatto che il ricordo di Stefano fosse previsto alle 2 di notte mi sembrava una mancanza di rispetto. Forse è stato meglio niente, che essere l’ultima ruota del carro…”, ha detto la donna.

Leggi anche -> Stefano D’Orazio, a Sanremo tagliato l’omaggio al musicista: Red Canzian su tutte le furie

Il dolore per la perdita del marito è ancora tanta. I due non si sono neanche potuti salutare un ultima volta date le restrizioni vigenti ora in ospedale. “Lui fa parte della storia di Sanremo e in una edizione così strana per colpa della pandemia sarebbe stato giusto ricordare un artista morto per il Covid, come era giusta la presenza dell’infermiera Alessia Bonari”, ha puntualizzato la Giardone.