Covid, il Cts indica nuove restrizioni: occhi puntati sui weekend

Zone rosse e gialle rafforzate, chiusure nel weekend come a Natale: le nuove indicazioni del Cts al governo Draghi

Lockdown

Il Comitato Tecnico Scientifico (Cts) alza il livello di guardia. Secondo gli scienziati al fianco del Governo Draghi è necessario aumentare le attuali restrizioni un po’ in tutto il paese perchè la terza ondata va verso il suo picco e bisogna prevenire. I casi giornalieri ormai oscillano tra i 15mila e i 20mila. Aumentano i ricoveri in terapia intensiva e sub-intensiva. Il Cts ha proposto di aumentare le restrizioni nelle zone gialle. Inoltre, è stato proposto di chiudere le attività e la circolazione nei weekend come nel periodo natalizio. Nella riunione di oggi gli scienziati hanno portato queste proposte sul tavolo del governo. Oltre alle restrizioni, il Cts ha consigliato di allargare la campagna dei vaccini a più soggetti possibili e in tempi più brevi. Gli scienziati hanno anche indicato la necessità di migliorare il sequenziamento del virus in modo tale da scovare più rapidamente le varianti.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Covid, grande lavoro sui vaccini nel Lazio

Intanto sul fronte vaccini, la Regione Lazio continua a viaggiare a ritmo sostenuto. Al via, infatti, da questa notte alle ore 00.00 le prenotazioni per chi ha 77-76 anni, ossia i nati negli anni 1944 e 1945. Successivamente, dalle ore 00.00 del 12 marzo sarà possibile prenotare per gli anni 75-74, vale a dire i nati 1946 e 1947; seguiranno dalle ore 00.00 del 15 marzo gli anni 73-72, ossia i nati nel 1948 e 1949. Raggiunte le 35mila dosi nella Regione Lazio. L’Emilia Romagna rimane la Regione con più casi giornalieri. Sono 2.429 i nuovi contagi secondo il bollettino di oggi, martedì 9 marzo. Registrati i44 morti. 43.575 i tamponi fatti, per una media di positivi sui test del 5,5%. Bologna conta il 50% dei nuovi contagi e dei nuovi morti.

Leggi anche > Lombardia, furbetti del vaccino

L’assessore alle Politiche della salute, Raffaele Donini, con un’informativa in Assemblea legislativa annuncia: “I ricoveri sono aumentati, altri 21 sono i pazienti ricoverati in terapia intensiva e +84 quelli nei reparti Covid”. 

Leggi anche > Usa, i vaccinati si incontrano senza mascherina 

nuovo Dpcm lockdown Conte
restrizioni – Foto dal web
Gestione cookie