Boomdabash, cosa facevano prima di diventare famosi: la loro storia

Scopriamo insieme la storia di una delle band più interessanti del momento sul panorama italiano: i Boomdabash

Boomdabash

I Boomdabash sono un band italiana nata nel tacco d’Italia, in Puglia, per la precisione nella zona tra le province di Brindisi e Lecce, nella cittadina di Mesagne nel 2002. Il nome del gruppo musicale deriva dall’espressione salentina “boom da bash”, cioè “esplodi il colpo“. Con questo nome, i componenti hanno voluto descrivere al meglio la loro arte, il loro modo di vedere e vivere la musica, nonché un modo per esprimere le loro radici. Inizialmente erano un sound system, cioè un collettivo di Dj che contribuiscono alla produzione e riproduzione di un particolare tipo di musica. Il gruppo era composto da deejay Blazon (Angelo Cisternino), i cantanti Biggie Bash (Angelo Rogoli) e Payà (Paolo Pagano) e dal beatmaker abruzzese Mr. Ketra (Fabio Clemente). Dopo aver conosciuto  e lavorato con Treble, gli ex Sud Sound System, i Boomdabash cambiano e decidono di diventare un gruppo a tutti gli effetti, pubblicando nel 2008 il loro primo disco con il titolo Uno, distribuito da Elianto Edizioni.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Elodie, guerra agli haters: “Siete st…i e frustrati” VIDEO

La storia dei Boomdabash

I Boomdabash hanno un curriculum davvero impressionante, che comprende partecipazioni ad alcuni dei migliori festival di musica reggae non solo in Italia ma anche in Europa. Nel 2011 pubblicano il loro secondo album, Mad(e) in Italy, da cui esplode il singolo Murder. Questa canzone ha portato i Boomdabash a vincere l’MTV New Generation Contest, un concorso musicale indetto durante gli MTV Days. Nel 2012 pubblicano il singolo Danger e intraprendono un tour negli Stati Uniti D’America che gli regala un successo oltreoceano di dimensioni importanti. Oltre alla musica, i Boomdabash si impegnano anche socialmente, partecipando anche a proteste. Un esempio è stato il loro intervento nel 2012 nella protesta contro la mafia a Mesagne, loro città natale, organizzato dopo la tragedia di Melissa Bassi.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Stasera in tv Loredana Bertè in Non sono una signora, oggi 9 Marzo

Nel corso degli anni la loro carriera ha continuato il suo percorso d’ascesa, ottenendo riconoscimenti importanti in tutto il mondo. Inoltre hanno collaborato con grandi artisti italiani e stranieri. Tra i tanti, ricordiamo Jake La Furia, Fabri Fibra e la grandissima Loredana Berté. La band e la cantante sono rimasti in buoni rapporti e questa sera, i Bommdabash presenzieranno al programma “Non sono una signora”. Questo show sarà dedicato appunto alla loro collega e amica Loredana Berté.

Boomdabash e Berté