Orietta Berti, la frase incriminata sui naziskin: cosa ha detto – VIDEO

“Mi piacerebbe fare un duetto con i naziskin”: queste le parole dette da Orietta Berti in una diretta online. Ma perchè?

Orietta Berti è stato uno dei personaggi più apprezzati dal pubblico in questa edizione del Festival di Sanremo 2021. La donna si è esibita in duetto con Le Deva (un gruppo femminile italiano): insieme hanno riproposto “Io che amo solo te di Sergio Endrigo. La risposta del pubblico è stata immediata, e per molti Orietta Berti ha superato vocalmente tanti dei concorrenti in gara. Visto il successo della serata di ieri, non sembra strano che oggi si parli di lei: purtroppo, però, il motivo per cui la Berti è sulla bocca di tutti non è la sua potenza canora.

Il duetto con i naziskin

“Non mi dispiacerebbe fare un duetto con Madame, come con Ermal Meta, ma anche con i Naziskin”: così dice Orietta Berti nel corso di una diretta sui social. Una gaffe enorme: la donna, probabilmente, intendeva complimentare i Maneskin per la loro bravura.

Leggi anche -> Sanremo 2021, Orietta Berti attacca: “Qui fanno tutti così…”

Forse non tutti lo sanno (sicuramente Orietta Berti no), ma con il termine “naziskin” si vuole indicare quel gruppo formato da skinhead di ideologia neonazista. Questi giovani sono particolarmente riconoscibili per via del loro uso della simbologia nazista e l’abitudine a ricorrere a metodi violenti e intimidatori (in particolare verso le minoranze etniche e religiose, gli omosessuali e i tossicodipendenti). Insomma, non esattamente i partecipanti ideali per un Festival musicale.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Ovviamente si è trattata di una gaffe non intenzionale: un semplice lapsus, che però ha reso Orietta Berti la protagonista involontaria di meme e battute online. Forse non tutto il male vien per nuocere: grazie alla sua rinnovata fama sul web, tanti hanno cominciato ad interessarsi alla crociata contro Autotune che la cantante sta portando avanti. Il software permette di mascherare piccoli errori e correggere l’intonazione dei cantati: Orietta Berti proprio questa mattina ne ha parlato a Storie Italiane, lamentandosi del largo uso che se ne fa al Festival.

Orietta Berti Sanremo 2021