SpaceX, il razzo di Elon Musk per andare su Marte esplode FOTO

Elon Musk vuole andare sulla Luna e su Marte e per farlo intende utilizzare SpaceX. Ma è successo un incidente, e non è la prima volta

SpaceX esplosione Elon Musk
Texas SpaceX esplosione Elon Musk Foto dal web

SpaceX, il razzo spaziale concepito da Elon Musk e dai suoi esperti, è andato incontro ad un incidente importante. Il terzo prototipo di questo futuristico mezzo designato per i viaggi spaziali è infatti esploso a seguito di un atterraggio compiuto in Texas. Una volta toccato il suolo, SpaceX è deflagrato con un botto talmente forte da sollevarlo da terra, prima di farlo franare di nuovo al suolo.

Leggi anche –> Pannelli solari nello spazio: gli scienziati vogliono inviare energia sulla Terra

Subito è scattato l’intervento delle squadre di soccorso presenti all’interno della base texana di Boca Chica, che hanno provveduto a spegnere il fuoco. Questa iterazione di SpaceX è la terza e riporta la denominazione di SN10, che corrisponde con il numero seriale. Le fasi precedenti avevano mostrato un successo, con il razzo che era arrivato fino a raggiungere una quota di 10 chilometri di altitudine. Anche l’atterraggio era andato a buon fine, con l’arrivo previsto nel punto designato. Poi però è avvenuta l’esplosione, del tutto imprevista. Analogo destino avevano conosciuto i prototipi di SpaceX, SN8 e SN9, rispettivamente a dicembre e febbraio.

Leggi anche –> Elon Musk, dallo spazio ai tunnel sotterranei per le città

SpaceX, Elon Musk vuole usarlo per raggiungere la Luna e Marte

In quel caso però entrami i mezzi spaziali erano andati distrutti a seguito di atterraggi falliti. Elon Musk in persona aveva descritto questo ritrovato di tecnologia come l’ideale per raggiungere Marte un giorno. Con la più vicina Luna che potrebbe fare da test generale in vista di un viaggio interplanetario. Ma a quanto pare occorre decisamente che qualcosa venga messa a punto.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Parmitano | a novembre nello spazio già sapeva della pandemia

Il visionario Elon Musk ha investito delle cifre enormi per mettere a punto una tecnologia capace di dare inizio ad una nuova era spaziale. Dopo la conquista della Luna avvenuta nel luglio 1969, l’uomo non ha più compiuto delle imprese simili. A cinquanta e passa anni di distanza, ora disponiamo degli strumenti adeguati per poterci riprovare.