Alberto Radius, chi è il cantante e chitarrista di Battisti: età, carriera e vita privata

Chitarrista, cantante, compositore e autore: Alberto Radius è un artista a 360 gradi. Ecco tutto quello che c’è da sapere su di lui.

Una folta chioma riccia che non passa inosservata, molti si ricordano di Alberto Radius così. Chitarrista di grande talento, cantante e frontman dei Formula 3autore, produttore e compositore di grandissimi successi, ha collaborato con alcuni importanti nomi della storia della musica italiana come il grande Lucio Battisti. Sapevate che aveva composto la sigla del TG5? Ecco tutto quello che c’è da sapere su Alberto Radius.

Alberto Radius, chi è il grande musicista

Alberto è nato a Roma il 1 giugno 1942 e la passione per la musica lo ha accompagnato fin da quando era molto piccolo. Ha infatti iniziato presto a girare intorno all’ambiente musicale, che lo accoglierà a braccia aperte. Il suo primo gruppo, White Booster, è stayo fondato alla fine degli anni ’50 e ha permesso ad Alberto di fare le sue prime esperienze live nelle sale da ballo di tutto il paese.

Leggi anche–> Chi sono i Mamakass: età, storia, vita, carriera dei due musicisti

Chiamato alle armi, Radius è costretto ad una pausa dalla musica per fare il militare. Ma niente lo ha scoraggiato e una volta tornato ha ripreso a suonare in giro per i club italiani. Dopo la prima esperienza con i White Booster, Radius è entrato nei Campanino, con cui è riuscito ad aprire alcune date ai già celebri Equipe 84. Ma sarà dopo il suo approdo a Milano, che Radius conoscerà il successo vero con i Quelli che cambieranno poi nome in Premiata Forneria Marconi, con cui tutti li conosceranno.

Leggi anche–>Elodie piange a Sanremo: racconta la sua infanzia e fa commuovere tutti

Sarà però con i Formula 3 che Radius debutterà anche sul mercato discografico, proprio sotto l’etichetta fondata da Lucio Battisti, con il quale suonerà anni dopo diventando suo session man, la Numero Uno. “Questo folle sentimento” è il brano con cui i Formula 3 hanno debuttato sotto la Numero Uno e si sono fatti conoscere al grande pubblico.

Oggi Radius è ancora un grande musicistaautore e compositore, da molti considerato la “memoria storica del rock italiano“.