Sanremo, un Fiorello inedito stupisce parlando della figlia

A Sanremo Fiorello stupisce tutti, dolore per lo showman: le parole di commozione sulla figlia durante la conferenza stampa

Fiorello – foto dal web

E’ un Fiorello diverso, non goliardico quello che si scopre durante la conferenza di oggi a Sanremo. A svelare il lato più serio, quello del buon padre di famiglia, è la domanda sulla figlia, Angelica, che ha 14 anni. Lo showman è rammaricato dal fatto che la pandemia sta togliendo alla figlia e a quelli della sua età una parte importante della vita che non tornerà: “Male. Mi viene anche il groppo in gola se ci penso. Ho una figlia adolescente e mi fa dolore perché è l’età più importante e bella della nostra vita“, ha dichiarato Fiorello pensando all’adolescenza che si sta perdendo a causa della pandemia:  “Stanno perdendo delle cose che non torneranno. Il momento più bello della vita era la ricreazione, il film al cinema il pomeriggio, aspettare quella bella della terza C. Mi fa dolore perché si stanno abituando”, ha aggiunto, visibilmente provato e commosso.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Fiorello stupisce tutti parlando di Angelica

Poi il timore che vivere in questo modo la socialità, ossia lontano dal contatto, possa abituarli a non vivere: “Attraverso mia figlia vedo tutti quei ragazzi di quell’età che sono costretti davanti allo schermo, davanti al computer. E la cosa mi fa ancora più dolore perché si stanno abituando e questa è una cosa terribile. Mia figlia non è più abituata a uscire di casa. Si sentono smarriti.

Leggi anche > Elodie e la storia con il rapper

Quelle poche volte in cui c’è stata la zona gialla, dicevo a mia figlia: ‘Mi raccomando, attraversando la strada devi guardare a destra e a sinistra’. Non sono più abituati a vivere la vita. Questo per me e per tutti i genitori è un doloreconclude Fiorello –  Sto soffrendo con loro. Non posso vedere una ragazzina di 14 anni chiusa in casa dalla mattina alla sera”.

Leggi anche > Amadeus, è già tempo di stare nervosi