Casadei, il re del liscio è in ospedale per Covid: le sue condizioni

Il celebre Raoul Casadei ha subito delle complicazioni da Coronavirus tali da sottoporlo a ricovero. Come sta il Re del Liscio.

Casadei ricovero ospedale
Raoul Casadei ricovero ospedale Foto dal web

Casadei ha subito un ricovero in ospedale nel corso di martedì 2 marzo 2021. Il Re del Liscio si trova attualmente ospite del ‘Bufalini‘ di Cesena, dove è entrato nel pomeriggio. Sembra che il motivo sia da ricondurre a delle complicazioni da Covid, con anche altri membri della sua famiglia che al momento risultano positivi. La notizia è stata diffusa dal quotidiano emiliano ‘Il Resto del Carlino’.

Leggi anche –> Lombardia, rischio zona rossa: il piano per proteggere Milano

Il noto musicista e compositore, ambasciatore del Liscio romagnolo nel mondo, vive con sua moglie Pina ed i loro figli con rispettivi compagni e prole a Villamarina di Cesenatico. Carolina, che è per l’appunto una dei figli di Casadei, ha fatto sapere che suo padre non è comunque grave e che “sta benino”. Anche lei lavora a stretto contatto con il suo celebre genitore, essendo l’agente dell’orchestra che accompagna Raoul da decenni nelle sue esibizioni. Il compositore romagnolo ha compiuto 83 anni lo scorso Ferragosto. Il ricovero è scattato a seguito di una visita a domicilio. I medici che hanno preso in cura Casadei avevano notato il sorgere di una polmonite.

Leggi anche –> Covid, la proposta di Bassetti: “Vacciniamo subito i calciatori”

Casadei, i dottori hanno individuato una polmonite dopo una visita a casa

L’ingresso al ‘Bufalini’ è quindi scattato di conseguenza, con il quadro clinico che comunque non desta preoccupazioni. Oltre a Carolina, gli altri figli di Raoul e di Pina sono Mirko, Denis e Mina. Quest’ultimi tre hanno dato al Re del Liscio cinque nipoti in totale.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche -> Covid Lombardia, svolta sui vaccini: ecco quando arrivano nelle scuole

Il celebre musicista ha cominciato la propria, fervida attività nel 1971 in via ufficiale. Anche se già dagli anni ’50 lui aveva dimostrato un profondo amore per la musica. Ed era entrato nell’orchestra di suo zio Secondo, del quale prese poi il posto in seguito alla morte di quest’ultimo, avvenuta nel 1971. Nel corso della sua vita Raoul Casadei ha lavorato anche come maestro di scuola elementare per 17 anni.