Bianca luce nera di Extraliscio: testo e video | Sanremo 2021

Con il Brano “Bianca Luce Nera” gli Extraliscio si preparano a salire sul palco e stupire il pubblico di Sanremo 2021. Ecco cosa sapere.

Questa sera, sul palco dell’Ariston si succederanno tantissimi artisti. In questo secondo appuntamento ci saranno tredici artisti della sezione Campioni e quattro Nuove Proposte. Al timone ci saranno sempre Fiorello e Amadeus.

Tra i Big troviamo anche gli Extraliscio. Mirco Mariani, Moreno il Biondo, Mauro Ferrara e Davide Toffolo sono pronti a mostrare al pubblico un vero e proprio esperimento sonoro.

Extraliscio: ecco tutto quello che c’è da sapere sul brano “Bianca luce nera”

Questa canzone è il frutto di una intensa collaborazione e della volontà di sperimentare. Il brano affronta il tema dell’amore e della cura, ma il bianco e nero sono anche espressione delle varie sonorità proposte.

Leggi anche -> Annalisa, testo e significato di Dieci: il video dell’esibizione a Sanremo 2021

Rotazioni e cambiamenti che avvengono in un mondo sempre in movimento e che cambia costantemente. Il testo è anche ricco di metafore: dal ragno ortica alla piantagione velenosa. Tutti questi cambiamenti emotivi sono espressi ritmicamente e toccheranno il loro culmine con il ritornello.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ecco il testo:

Bianca
Come la neve
Nera
Come l’inverno
Mi agito se non ti sento
Divento aceto che ero vino
Strano il mio sentimento
Che mi fa male e mi tiene vivo

Ora che mi leggi la mano
Ora che conosci il destino
Dimmi che c’è un posto lontano
Noi che camminiamo vicino
Lì dove nessuno ci vede
E nessuno sa chi siamo

Senza te
Senza te io morirei
Perché ho paura di camminare
Se perdo la tua luce bianca
Se perdo la tua luce nera
Se perdo la tua luce bianca
Se perdo la tua luce nera
Bianca
Di porcellana
Nera
Ossidiana

Mi curi medicamentosa
Mi pungi come ragno ortica
Stringi forte calamita
Se voglio andare
Mi prendi ancora
Ora che conosci le carte
Ora che conosci il destino
Dimmi che c’è un treno che parte
Noi che ci sediamo vicino
E nessuno ci conosce
E non importa dove andiamo

Senza te
Io da solo qui morirei
Perché ho paura di camminare
Se perdo la tua luce bianca
Se perdo la tua luce nera
Se perdo la tua luce bianca
Se perdo la tua luce nera
Fonte miracolosa
Piantagione velenosa

Ti ho cercato in ogni cosa
E ti ho trovato e ti cerco ancora
Senza te
Io da solo qui morirei
Ho deciso di camminare
E seguo la tua luce bianca
E seguo la tua luce nera
E seguo la tua luce bianca
E seguo la tua luce nera

La canzone parla della fugacità della vita. Nella raggiungere ciò potrebbe renderci felici, qualcosa ci sfugge costantemente. Alcune volte ci sembra di essere riusciti a sfiorarlo, ma alla fine ci sfugge. Questa ricerca è simile a una scia luminosa che ci confonde e ci fa perdere in un labirinto eterno.

Leggi anche -> Un milione di cose da dirti di Ermal Meta: testo e video | Sanremo 2021

Il passaggio a influenze più rock e punk degli Extraliscio è avvenuta nel 2020. Il progetto “Punk da balera” ha concretizzato questa transizione che ha visto anche la collaborazione di altri concorrenti del Festival. Nel brano “Merendine Blu” vediamo anche Lodo Guenzi e Orietta Berti. Il videoclip di “Bianca Luce Nera” verrà inserito subito dopo la loro esibizione.