Uccide il vicino di casa, l’attrice Dolce Miele condannata a 12 anni

Uccide il vicino di casa. Condannata a 12 anni di carcere l’attrice Bianca Dolce Miele. Dopo un lungo processo arriva la sentenza. 

I fatti risalgono al 30 giugno scorso quando ci fu un diverbio tra l’attrice e il vicino di casa. In base alle ricostruzioni la Dolce Miele sarebbe salita al piano in cui si trovava l’abitazione del 68enne. A quel punto sarebbe scattata una lite conclusasi con una coltellata al braccio inferta all’uomo.

L’attrice aveva sempre dichiarato di non aver avuto intenzione di uccidere il vicino. Dopo un lungo processo a darle ragione è anche la Corte d’Assise. Scopriamo di più sull’esito del processo. L’attrice era famosa per aver interpretato se stessa nel film “La casa dell’amore” di Ferri.

Uccide il vicino di casa: ecco la sentenza del tribunale

La Corte ha dichiarato che si tratta di omicidio preterintenzionale e non volontario. Le richieste della difesa sono state accolte e il reato è stato riqualificato. Bianca Dolce Miele è stata condannata a 12 anni di reclusione. Grazie alla difesa del legale Ursula Lionetti,  non è passata la richiesta di 14 anni per omicidio volontario fatta dal pm Maurizio Ascione.

Leggi anche -> Giampiero Riccioli, chi è l’indagato per l’omicidio di Luigi e Alessandro

Sempre in base alle decisioni della Corte, l’attrice dovrà sottostare alla libertà vigilata per tre anni dopo aver scontato la pena. Durante il processo è stata anche stabilita una provvisionale di 100mila euro a favore della moglie del 68enne.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

“Ho portato il coltello, ma non volevo ucciderlo, è stato un incidente, non l’ho fatto apposta”, ha sempre dichiarato l’imputata. La difesa ha sempre sostenuto che l’attrice avrebbe anche soccorso il pensionato. “Non aveva intenzione di ferire a morte”. Queste le parole della difesa. Nel frattempo si dovranno attendere 60 giorni per sapere le motivazioni del verdetto.