Milly Carlucci, l’avvelenamento da botulino: cosa è successo alla conduttrice

La conduttrice Rai, Milly Carlucci ha raccontato in un’intervista come un avvelenamento da botulino l’abbia costretta a molti cambiamenti nella sua vita. 

Conclusa l’avventura de Il Cantante Mascherato, Milly Carlucci si dedicherà per un periodo al riposo e successivamente alla programmazione della prossima stagione di Ballando con le stelle. I buoni numeri di audience ottenuti le consentono di dormire sonni tranquilli e di lavorare con serenità al prossimo progetto. Questa settimana, inoltre, ci sarà Sanremo e sicuramente si godrà lo spettacolo che hanno messo in piedi Amadeus e Fiorello come tutti gli italiani.

A 66 anni, Milly è ancora in una forma fisica perfetta, dovuta all’allenamento e ad una dieta certosina. Di questo ha parlato recentemente in un’intervista concessa alla rivista ‘Ok Salute‘. La conduttrice ha spiegato di aver avuto qualche difficoltà ad impostare la propria dieta mediterranea quando uno spiacevole episodio l’ha fatta stare male. Circa 25 anni fa, ha subito un avvelenamento da botulino, pare a causa di un processo di scongelamento dei molluschi non ottimale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Milly Carlucci: “Ho dovuto ricorrere al cortisone”

Dopo aver ingerito quel piatto contaminato dal pericoloso batterio, Milly è stata male due settimane, costretta a letto da una febbre altissima. Quando si è ripresa non poteva più mangiare piatti a base di pesce, il solo odore dei piatti di mare le faceva venire la nausea. Tempo dopo, superata la nausea, Milly si è sentita male con i gamberetti: “Mi è capitato, per esempio, con un passato di verdura in cui c’erano gamberetti: ho dovuto ricorrere subito al cortisone”.

Leggi anche ->Milly Carlucci, chi è la figlia Angelica Donati: imprenditrice e manager bellissima

La conduttrice ritiene che l’avvelenamento da botulino sia stato l’episodio che l’ha portata a sviluppare le intolleranze alimentari di cui soffre oggi. Milly Carlucci, infatti, è intollerante al glutine, e ai latticini. Problematiche che ha risolto utilizzando prodotti al grano saraceno e mangiando esclusivamente parmigiano stagionato. La sua dieta odierna è composta soprattutto di carni bianche, verdure e legumi, a cui aggiunge saltuariamente un po’ di tutto.