Claudio Coccoluto, morto il famoso dj: la scomparsa nella notte

È deceduto in nottata Claudio Coccoluto morto a 59 anni di età. Il suo nome era famosissimo nel panorama musicale internazionale.

Claudio Coccoluto morto
Addio al celebre dj Claudio Coccoluto morto nel corso della notte Foto dal web

Claudio Coccoluto morto: la notizia tanto triste quanto scioccante è di qualche ora fa. Il noto disk jokey aveva 59 anni. Il suo nome era ben conosciuto da tutti a livello internazionale, sin dai primissimi anni ’80. Da quanto risulta, gli è risultata fatale la malattia che lo aveva colpito un anno fa e che aveva portato a gravi conseguenze fisiche.

Leggi anche –> Milly Carlucci, l’avvelenamento da botulino: cosa è successo alla conduttrice

Il decesso di Claudio Coccoluto è avvenuto all’interno della sua casa di Cassino, dove abitava con sua moglie Paola e con i loro figli. I giovani si chiamano Gianmaria e Gaia. Il decesso del notissimo dj è avvenuto intorno alle ore 04:30 del mattino di martedì 2 marzo 2021. Coccoluto era originario di Gaeta e si era appassionato alla console già da ragazzino. Questo amore era nato anche grazie al padre, che gestiva un negozio di elettrodomestici. Un giovanissimo Claudio era addetto a tenere in ordine i dischi nel reparto musica.

Leggi anche —> GfVip, Alfonso Signorini scappa dallo studio furioso: cosa è successo

Claudio Coccoluto, una vita intera dedicata alla musica

Poi da lì in poi ha spiccato un volo, con soli picchi toccati nella sua rinomatissima carriera. Lui era diventato un vero e proprio punto di riferimento anche per la radio, divenendo una delle voci più note di Radio Deejay. Sui social network si stanno moltiplicando in queste ore i messaggi di cordoglio in memoria di Coccoluto. Il quale era molto apprezzato non solo per le sue doti artistiche e per l’alto contributo fornito alla musica, ma anche per le sue doti umane.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Denis Bergamini: l’ex fidanzata potrebbe aver avuto una parte nell’omicidio

Giancarlo Battafarano ‘Giancarlino’ lo ricorda con delle parole bellissime. Con lui, Coccoluto aveva fondato il Club Goa a Roma. “Oggi se ne è andato il maestro più grande e l’amico di sempre. Ha fornito grande cultura alla musica nei club sia come dj che come artista fuori dal coro. Sempre pronto a metterci la faccia con i media sia per gli aspetti gioiosi sia per i problemi del nostro settore. Con lui davvero è sparita una parte di me”.