Serse Cosmi, nuovo allenatore del Crotone: chi è, dal Perugia a oggi

L’umbro Serse Cosmi diventa nuovo allenatore del Crotone: chi è, dal Perugia dei sogni degli anni Duemila a oggi.

(screenshot video)

Giovanni Stroppa non è più l’allenatore del Crotone, fanalino di coda in Serie A: al suo posto arriva Serse Cosmi, classe 1958, nato a Ponte San Giovanni, frazione del comune di Perugia e sicuramente allenatore legatissimo alla sua terra di origine. Proprio col Perugia, peraltro, ha raccolto le migliori soddisfazioni in panchina.

Leggi anche –> Laura Chiatti, l’attrice in lutto: “Ciao Fabrizio, oggi un giorno nero”

Soprannominato L’uomo del fiume, orfano di padre a 14 anni, la sua autobiografia, uscita qualche tempo fa, porta come titolo proprio il suo soprannome. Chiamato Serse in onore di Serse Coppi, fratello di Fausto, l’allenatore è sposato con Rosa e ha due figli, Giorgia ed Edoardo, rispettivamente classe 1989 e 1992. Diplomato all’ISEF di Perugia, tifa Roma e quello gli ha provocato anche problemi.

Leggi anche –> Morto Luciano Gaucci, fu presidente del Perugia negli anni Novanta

Dagli esordi a oggi: chi è l’allenatore del Crotone, Serse Cosmi

Personaggio mediatico di sicuro impatto, ha contribuito ad accrescerne la notorietà. senza dubbio, l’imitazione fatta da Maurizio Crozza. Inoltre, ha doppiato un personaggio di un cartone animato e ha preso parte al film Il maestro di lingue, interpretando il ruolo di un detenuto. Contestualmente, importanti sono le sue apparizioni televisive in programmi sportivi, in qualità di commentatore e opinionista. Uno dei maestri del 3-5-2, viene considerato un grandissimo motivatore.

Il suo vice è stato per un ventennio circa Mario Palazzi, poi sostituito da Fabio Bazzani. Ha avuto anche un passato da calciatore, militando tra le altre nella Ternana, ma è sicuramente come allenatore che si è tolto le maggiori soddisfazioni. Agli esordi, a metà anni Ottanta, raccoglie 5 promozioni in 10 stagioni, prima di approdare a Perugia il 13 giugno 2000, ingaggiato dal vulcanico presidente Luciano Gaucci. Con la squadra della sua città, ottiene la vittoria della Coppa Intertoto e una qualificazione alla Coppa UEFA. Da fine anni Settanta, non c’era un Perugia così competitivo. Allena anche tra gli altri Genoa, Udinese, con la prima partecipazione alla Champions League 2005-2006 della sua storia, Brescia, Lecce e altre, fino al ritorno a Perugia, dove non ottiene però i risultati sperati.