Bartomeu, arresto per l’ex presidente del Barcellona nel caso Barçagate

Josep Bartomeu arresto: scattano le manette per l’ex numero uno del club blaugrana, in relazione ad una vicenda con diverse ipotesi di reato.

Bartomeu arresto Barçagate
Josep Bartomeu arresto Barçagate FOTO Getty Images

Bartomeu arresto, la notizia sconvolge il Barcellona ed il calcio spagnolo. Lui è l’ex presidente del plurivincente club catalano, che nel corso degli ultimi mesi ha dovuto affrontare la grana Messi. Il rapporto tra il più forte calciatore del mondo e la dirigenza catalana si è incrinata, tanto da portare ad un probabile divorzio tra le parti al termine della stagione.

Leggi anche –> Lazio-Torino, si giocherà o sarà rinviata? Non c’è ancora una risposta

Per quanto riguarda Bartomeu, l’arresto è scattato a seguito di una perquisizione compiuta nei suoi uffici da parte della polizia regionale della Catalogna. Gli agenti dei Mosso d’Esquadra’ stavano indagando in relazione alla inchiesta nota come ‘Barçagate‘. Si tratta di una vicenda che aveva riguardato delle diffamazioni in piena regola organizzate da Bartomeu stesso e dai suoi più stretti collaboratori ai danni dei calciatori che non assumevano un atteggiamento filosocietario. Il discredito contro i ‘non aziendalisti’ sarebbe avvenuto a mezzo social, secondo i capi di accusa mossi.

Leggi anche –> Stipendi da urlo, il confronto impietoso tra Messi e Ronaldo e i campioni del passato

Bartomeu arresto, anche altri dirigenti fermati per il caso Barçagate

Tra i più colpiti figurano lo stesso Messi, ma anche il capitano Gerard Piqué e la ex bandiera Xavi, divenuto poi allenatore in Qatar nel frattempo. Le autorità hanno acquisito anche diversi elementi da sottoporre ad analisi e sui quali vige attualmente il segreto processuale. L’arrivo delle forze dell’ordine all’interno della sede del Barcellona ha sorpreso i dirigenti al lavoro, che sono stati tutti quanti allontanati per consentire di procedere con una perquisizione. Ci sono anche altre figure di spicco del sodalizio blaugrana tra i fermati, assieme a Bartomeu. In particolare trovano risalto i nomi di Oscar Grau, Roman Gomez Ponti e Jaume Mansferrer.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Mondiali di Calcio 2022: Amazon e Rai in competizione per i diritti tv

Si tratta rispettivamente di Ceo, responsabile dei servizi legali e consigliere di Bartomeu. Le accuse vogliono quest’ultimo avere fatto ricorso alla società ‘I3 Ventures’ per assumere il controllo dei social network per infangare alcuni dei propri tesserati. Lui nega tutto ma già nei mesi scorsi sarebbero emerse delle prove sfavorevoli. A cominciare dal pagamento corrisposto dal Barcellona a questa società, avvenuto con modalità definite insolite e sospette.