Alberto Castagna, la causa della morte: come morì l’amato conduttore tv

Ricordo Alberto Castagna causa morte. Il presentatore televisivo si spegneva il 1° marzo 2005. Quali furono i motivi della sua scomparsa.

Alberto Castagna cause morte
Alberto Castagna cause morte Foto dal web

Alberto Castagna causa morte. Lui era tra i conduttori televisivi più amati in quel periodo sul piccolo schermo. Purtroppo lui cominciò a soffrire sempre di più di problemi di salute, a causa dei quali dovette ridurre progressivamente gli impegni di lavoro. Nonostante tutto, rimase alla conduzione di ‘Stranamore’, il suo programma più popolare, fino a qualche settimana prima della sua prematura morte.

Leggi anche –> Alberto Castagna, l’annuncio della morte in diretta durante il Festival di Sanremo

Originario di Castiglion Fiorentino, Alberto Castagna scomparve il 1° marzo 2005 all’età di 60 anni. Castagna aveva cominciato a lavorare all’interno della redazione giornalistica del Tg2, salvo poi darsi allo spettacolo. Infatti passò poi a ‘Mattina 2’ ed a ‘I Fatti Vostri’, grazie ai quali vinse un Telegatto nel 1993. Proprio in quell’anno avvenne il suo passaggio alla televisione privata, con Fininvest che lo mise sotto contratto. ‘Stranamore’ venne condotto a più riprese tra il 1994 ed il 1998, con anche uno spostamento su Rete 4 nell’ultimo anno, nella stagione tv 2004/2005. Diversi sono i programmi che Castagna ha condotto fino alla morte, che lo colse a causa di una emorragia interna. E la notizia venne data in eurovisione da Paolo Bonolis, che in quel mentre stava conducendo il Festival di Sanremo 2005.

Leggi anche –> Tiger Woods, prima dichiarazione del golfista dopo il terribile incidente d’auto

Alberto Castagna causa morte, cosa avvenne al conduttore tv

Già diverso tempo prima Alberto Castagna dovette affrontare dei gravi problemi di salute. Come conseguenza di un intervento chirurgico che aveva rimandato più volte, subì due aneurismi alla aorta toracica. Questo lo costrinse a sottoporsi ad ulteriori due operazioni nel giro di pochi giorni. Purtroppo il toscano dovette restare a lungo in ospedale, uscendone solamente dopo 8 mesi. Nel frattempo si resero necessari altri interventi in sala operatoria, tra i quali uno per una prima emorragia ed un altro per una necrosi all’intestino.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Gianni Cerqueti, addio alla Rai: il saluto commosso dei colleghi

Lui parlò della durissima esperienza vissuta in ospedale all’interno di un libro, ‘La mano sul cuore’. Ma anche una volta tornato a casa il su ostato di salute rimase cagionevole. Tanto che subentrò anche una insufficienza renale cronica a seguito di una infezione con setticemia. Questo lo costrinse a sottoporsi a dialisi e venne programmato anche un trapianto di rene. Dopo la prima operazione, Castagna citò in giudizio i medici che lo avevano avuto in cura, perdendo però la causa. Lui e la moglie vennero però assolti dalle accuse di diffamazione.

Indimenticabile il momento in cui Paolo Bonolis diede in diretta al Festival di Sanremo l’annuncio della morte di Alberto Castagna: