Rocco Casalino, chi è la sorella Piera: è stata fondamentale per lui

Rocco Casalino ha alle spalle un passato turbolento. Sua sorella Piera ha avuto un ruolo fondamentale nella sua vita. Scopriamo perché.

L’ex portavoce dell’ex premier Conte ha iniziato a farsi conoscere dopo aver partecipato alla prima edizione del Grande Fratello.

Grazie ai suoi sforzi è riuscito a diventare una figura di spicco nei due governi passati. Sotto Conte ha vestito i panni di responsabile ufficio stampa della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Rocco Casalino: ecco tutto quello che c’è da sapere sulla sua vita

Classe 1972, Casalino nasce a Frankenthal in Germania, dove rimane fino ai 16 anni. La sua infanzia non è facile: il padre è una persona violenta che soffre di problemi di alcool. Sfortunatamente morirà a causa di un tumore. I genitori sono di origini pugliesi e sarà proprio in Puglia che tornerà per concludere gli studi. Si diploma prima come tecnico commerciale e poi si laurea in ingegneria elettronica a Bologna.

Leggi anche -> Rocco Casalino contro Barbara D’Urso: nel panico per colpa tua

“Non mi ha regalato niente nessuno, questo è sicuro. E se sono orgoglioso di dove sono arrivato non è tanto per il ruolo che ricopro ma perché non dimentico mai da dove sono partito, cioè dalle condizioni più svantaggiate dell’universo”, aveva dichiarato durante un’intervista.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Casalino ha anche scritto un’autobiografia: “Il portavoce” che ha destato molto scalpore soprattutto per alcune rivelazioni. Le notti passate a dormire nella vasca con la sorella Piera erano l’unico modo per sfuggire alle violenze del padre: un racconto che ha toccato molti nel profondo.

Leggi anche -> Rocco Casalino, il padre violento e l’infanzia difficile: tutta la verità

Nel 2013 aveva anche dichiarato che per seguire il suo incarico per il gruppo comunicazione del Movimento dormiva nel soggiorno della sorella. Quest’ultima vive a Roma con il marito e i due figli. Sicuramente i suoi sforzi sono stati premiati visto che nel 2018 la sua carriera è svoltata. Diventare portavoce dell’ex premier Conte è stato un successo molto importane.