Orrore a Padova: 20enne si suicida sotto gli occhi della mamma

Un 20enne di Abano Terme (Padova) è salito in cima a un albergo abbandonato e si è buttato giù sotto gli occhi di sua madre, morendo suicida. 

Il dramma si è consumato nel giro di pochi istanti. Ha scavalcato la cancellata di un albergo abbandonato, è salito su una piattaforma esterna e si è lanciato nel vuoto. Il salto di oltre dieci metri non gli ha lasciato scampo: cadendo al suolo è morto sul colpo. Si è spenta così ieri pomeriggio, intorno alle ore 14, la vita di un ventenne di Abano Terme, in provincia di Padova. Il tutto sotto gli occhi atterriti della madre che cercava disperatamente di far desistere il giovane suicida dal suo folle proposito.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il tragico volo nel vuoto del giovane suicida

La madre del 20enne suicida ha subito dato l’allarme e poco dopo un’ambulanza del 118 dalla vicina Casa di cura di Abano è giunta sul luogo della tragedia, l’ex hotel Centrale che si affaccia su via Jappelli, struttura alberghiera dismessa da quasi due decenni. Purtroppo, l’équipe sanitaria non ha potuto fare altro che constatare il decesso istantaneo del giovane a causa delle gravissime lesioni riportate nella caduta.

Leggi anche –> “Non sono al sicuro”: dimessa nonostante la richiesta d’aiuto, si suicida

È stata la stessa madre del giovane, nonostante il profondissimo stato di choc, a spiegare che il ragazzo soffriva di un profondo stato depressivo, tanto che i familiari, sempre più preoccupati, avevano deciso per il ricovero in una struttura medica del Padovano, dove sarebbe stato sottoposto a cure specialistiche. Il trasferimento sarebbe dovuto avvenire oggi e la molla della tragedia a quanto pare è stata proprio questa, sommata a una recente delusione sentimentale. “Vado ad ammazzarmi”, avrebbe urlato il 20enne prima di uscire precipitosamente di casa, poco distante dall’ex albergo. La mamma, sconvolta, ha fatto di tutto per bloccarlo, purtroppo senza riuscirci.

Sgomento e cordoglio sono stati espressi dal sindaco di Abano, Federico Barbierato: “Si tratta di una tragedia immane che ha lasciato tutti sconvolti – ha dichiarato il primo cittadino -. Non riesco neppure a immaginare come possano sentirsi i suoi cari. L’amministrazione cittadina e tutta la comunità aponense si stringono alla famiglia”.

Leggi anche –> Giovane muore suicida dopo la diffusione di un suo video: gli amici prosciolti

torna in vita dopo la morte