Madre disgustata dai compiti della figlia di 10 anni: frasi dal contenuto sessuale

Una madre si è preoccupata per i compiti a casa assegnati dalla scuola della figlia di 10 anni, dal contenuto ritenuto inappropriato.

Annette Farrington, una madre di 27 anni, originaria di Fazakerley, vicino Liverpool si è preoccupata estremamente per il contenuto inappropriato dei compiti a casa assegnati alla figlia di soli dieci anni.

La giovane madre è rimasta disgustata dopo aver visto i compiti a casa della figlia di 10 anni, che includevano un contenuto sessuale inappropriato. Annette Farrington forniva a sua figlia un’istruzione domiciliare, ma ha notato il materiale preoccupante. I compiti di Inglese includevano frasi come “Lei accarezzò“, “Ho accarezzato” e “Lei ha sentito il suo“. Annette ha riportato che: “Mia figlia ha ricevuto i compiti poco prima della metà del semestre, ma ne avevamo alcuni arretrati e li stavamo finendo ieri. Lei stava facendo i compiti sull’Olocausto e penso che quelle pagine si sono confuse con i compiti di storia“.

LEGGI ANCHE -> Ragazza raggiunge la menopausa a 15 anni, insegna alla madre cosa fare

LEGGI ANCHE -> Il dolore atroce di una madre: tre figli persi per una malattia rara

Le preoccupazioni di una madre, la scuola dà la sua versione

Stavo guardando quelle pagine e pensavo che non avevano senso. Quando ho parlato con la scuola mi hanno detto che era parte di una lezione di inglese per aiutare i bambini a creare le loro storie“, ha raccontato Annette Farrington. Sui compiti a casa della ragazzina erano presenti delle frasi che descrivevano sensazioni che una persona poteva provare, dal contenuto sessuale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Sotto la colonna del “Come mi sento” gli esempi inseriti nella lista includevano frasi come “Quando ho passato le mie dita sul…”, “Lei accarezzò”, “Ho toccato il suo…”. Annette si è rifiutata di far svolgere il compito a sua figlia e, quando ha contattato la scuola in cerca di spiegazioni, il vice preside si è scusato profusamente. “Continuava a scusarsi e ha detto che usavano un servizio che fornisce compiti per i bambini che studiano privatamente ma quel materiale non era stato adeguatamente controllato prima di inviarlo ai bambini“, ha rivelato la madre. La Farrington si è sentita profondamente turbata dal contenuto che la scuola ha mandato a dei bambini, in quanto inappropriato per la loro età.