Lutto nel mondo della musica, morto Nicolò Gatti: aveva 24 anni

Il mondo della musica sta vivendo un lutto, in quanto è venuto a mancare il sassofonista voltrese Nicolò Gatti.

Nicolò Gatti aveva un sorriso contagioso e una grande ironia. Era un sassofonista che suonava nella banda musicale di Celle Ligure “Gerolamo e Leo Mordeglia“. All’età di 24 anni il giovane è venuto a mancare, lasciando sconforto in tutti i musicisti.

Il ragazzo è venuto a mancare nella sua casa di Genova Voltri, probabilmente a causa di un malore e la sua morte ha sconvolto l’intera comunità, non solo quella del ponente genovese ma anche delle filarmoniche della Liguria con le quali collaborava da quando era piccolo. Nicolò Gatti aveva frequentato il liceo Calasanzio e in seguito si era laureato nel 2020 con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore al Conservatorio di Genova Nicolò Paganini. Il direttore Roberto Tagliamacco, a nome dell’istituto, ha riferito che: “Era una presenza assidua all’interno del conservatorio, donando a tutti il suo entusiasmo e il suo sorriso oltre che il suono del suo fedele sassofono. Fin troppo retorico dire che ci mancherà e ci rimarrà il ricordo velato di malinconia“.

LEGGI ANCHE -> Lorenzo Campanini, il giovane eroe del 118 morto in un tragico incidente

LEGGI ANCHE -> Bimbo di 6 mesi trovato morto: arrestati i genitori

Nicolò Gatti, il giovane sassofonista muore un malore

Nicolò è cresciuto in una famiglia in cui la musica è di casa, con una madre direttrice di diverse bande musicali e il padre studioso di basso tuba. La passione del giovane era, però, esclusiva per il sassofono, che aveva iniziato a suonare da piccolo. Il giovane aveva suonato nelle varie filarmoniche del territorio, come Voltri, Pegli, Celle, Arenzano e altre ancora. “Ricordo l’amore per la musica di tutta la famiglia e poi Nicolò, sempre con il sorriso, solare, divertente, talentuoso, un ragazzo d’oro. Ci dispiace non poter organizzare, a causa delle restrizioni, un omaggio in musica in occasione del funerale, per salutarlo sulle note che lui tanto amava“, scrive la presidentessa della Filarmonica di Arenzano, Ilaria Damonte.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Nicolò nonostante la tua giovane età ci hai lasciato, ma rimarrai per sempre vivo nei ricordi delle tante ore trascorse insieme, tra musica e sorrisi spensierati. Una parte di te sarà sempre con noi“, scrive la banda Moderglia di Celli Ligure. La famiglia è chiusa nel dolore e dalla madre arriva un post di Facebook di ringraziamento per tutti coloro che hanno esteso le loro condoglianze.