Incubo a Terracina: la nonna di 50 anni abusa la nipote di 5

Una nonna cinquantenne di Terracina è stata denunciata e accusata di aver compiuto atti sessuali sulla sua nipotina di soli 5 anni

Terracina Nonna abusa nipote

Un esempio di quanto lontana una casa possa essere da un luogo sicuro è quanto successo a Terracina, in provincia di Latina. Una donna di 50 anni è stata accusata di aver compiuto abusi sessuali sulla propria nipotina si soli 5 anni. Questa è un’accusa molto seria, e la polizia ha iniziato ad investigare sulla nonna dopo aver ricevuto una denuncia per maltrattamenti. A quanto pare, il padre della piccola sembra che maltrattasse fisicamente e verbalmente la compagna e madre della bambina. Dopo la prima denuncia, la polizia ha iniziato a fare controlli e accertamenti, per capire se effettivamente sussistevano casi di violenza assistita. Questo termine indica quelle aggressioni che potrebbero avvenire tra genitori in presenza di un minore. Ma le indagini hanno portato alla luce qualcosa di ben più sinistro.

Leggi anche –> “E’ solo un’infezione virale”: poi la terribile diagnosi di tumore per il bimbo di 3 anni

Si scoprono gli abusi della nonna

Dai racconti della bambina la polizia ha iniziato a credere che lei avesse subito abusi sessuali. Perciò gli agenti hanno continuato l’indagine coadiuvati non solo dai genitori della piccola, ma anche da psicologi specializzati in questo genere di situazioni. La madre ha raccontato di come sua figli avesse avuto alcuni atteggiamenti inusuali, in determinate circostanze. Soprattutto, un dettaglio fondamentale è stato il comportamento della bambina e i gesti che mimava nel raccontare dei “giochi speciali” che faceva quando era da sola con la nonna. Alla bambina la nonna aveva detto di non parlare di quei sollazzi a nessuno: era il loro “piccolo segreto”. Ma la bambina, una volta postele certe domande, ha iniziato a raccontare in maniera assai precisa. Questo ha portato ha scoprire che l’indagata aveva sottoposto la bambina ad abusi “ripetuti e in diverse occasioni temporali, che lasciano presagire il rischio di una futura recidività“.

Leggi anche –> Chiara Poggi, chi era la giovane uccisa a Garlasco nel 2007: la sua storia

A questo punto non avevano più dubbi: la polizia ha accusato formalmente la donna e le ha anche imposto il divieto di non avvicinarsi assolutamente alla nipote.

Nonna abusa nipote