Bimbo trovato morto in un cassonetto: arrestato il compagno della madre

Un bimbo di 2 anni è stato trovato morto in un cassonetto dei rifiuti, mentre la Polizia indaga è stato arrestato il compagno della madre.

Un bambino di soli due anni è scomparso e, pochi giorni dopo, è stato rinvenuto senza vita in un cassonetto dei rifiuti. Il piccolo Athian Rivera è stato trovato privo di vita in un condominio di Cheyenne, nel Wyoming, negli Stati Uniti.

Il piccolo Athian Rivera è scomparso ed è stato ritrovato pochi giorni dopo che la madre ne aveva denunciato la sparizione. Il bambino sembrerebbe essere stato ucciso proprio dal compagno della donna, che è stato arrestato dalle forze dell’ordine. Dopo l’allerta lanciata dalla madre, la Polizia ha avviato le ricerche che li hanno portati al ritrovamento del bambino nel cassonetto dell’immondizia. E’ rientrato immediatamente nella lista degli indiziati il compagno della donna, che è stato raggiunto nella casa in cui viveva con il bambino e la madre ed è stato arrestato. Non sono ancora note le cause del decesso del minore, ma verranno chiarite dall’autopsia.

LEGGI ANCHE -> Bimbo di 6 mesi trovato morto: arrestati i genitori

LEGGI ANCHE -> Bambino di 4 anni muore dopo aver ingoiato una puntina: mamma disperata

Bambino di 2 anni ritrovato morto in un cassonetto dei rifiuti: l’estremo dolore della madre

La madre del piccolo Athian Rivera, Orena, ha condiviso il suo dolore e la sua tristezza su Facebook, facendo sapere che: “Ogni giorno mi sveglio e non riesco ad accettare quello che è successo o il fatto  che non potrò più vederti sorridere o correre quando ti inseguivo per gioco“. Il bambino lascia anche un fratello minore, il suo principale compagno di giochi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Un amico della famiglia e del piccolo Athian Rivera, ha avviato una raccolta fondi in rete per aiutare la madre in questo momento di estrema difficoltà e dolore. L’uomo che ha commesso il delitto, di 27 anni, si trova attualmente in carcere: aveva dei precedenti penali ma non sono note le ragioni che lo abbiano spinto a compiere un tale gesto.