Meg, chi è: vero nome, carriera e curiosità, dai 99 Posse a oggi

Tutto quello che c’è da sapere su Meg, chi è: vero nome, carriera e curiosità, dai 99 Posse a oggi, gli album da solista.

(screenshot video)

Classe 1972, vero nome Maria Di Donna, nata a Napoli e originaria di Torre del Greco, dove cresce e si avvicina alla musica, Meg è sicuramente uno dei volti più noti della nuova musica partenopea. Figlia di un capitano di coperta, poi diventato docente e di una professoressa, la svolta nella sua carriera arriva durante gli anni dell’università.

Leggi anche –> Alessio Marzilli, chi è il regista diventato famoso a Propaganda Live

Tornata dal Regno Unito, durante l’occupazione della Facoltà di Lettere dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, ha il primo contatto coi 99 Posse, guidati da Luca Zulù Persico. Con loro collabora ai cori in Incredibile opposizione tour 94 e di Guai a chi ci tocca, dischi realizzati coi Bisca, ma si fa conoscere soprattutto con Cerco tiempo e Corto circuito.

Leggi anche –> Giulia di Codogno, chi è l’influencer resa famosa da Propaganda Live

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La carriera e le curiosità su Meg, ex cantante dei 99 Posse

Quest’ultimo disco, uscito nel 1998, contiene alcuni tra i pezzi commerciali più noti della band, dal brano che dà il titolo all’album a ‘Quello che’, diventato in quegli anni un vero e proprio brano tormentone. In quegli anni, Meg collabora anche con Almamegretta, Speaker Cenzou e Mad Professor. Nel 2000, esce La vida que vendrà, il cui titolo riprende un verso di El pueblo unido jamas serà vencido, degli Inti Illimani, riproposto nel disco in una versione decisamente raggamuffin.

La band si scioglierà ufficialmente nel 2005 per poi riunirsi nel 2009, ma a quel punto lei non fa più parte del gruppo. Non sono mai stati chiariti i motivi che spinsero i 99 Posse a escludere successivamente la cantante dal progetto, in ogni caso a partire dal 2001 lei intraprende un percorso di collaborazione con Marco Messina, nel progetto Nous, che produrrà il disco La tempesta. Nel 2004, è invece uscito il suo primo album da solista, ovvero Meg. Il disco contiene i singoli Simbiosi e Parole alate, oltre a Senza Paura, cover di un brano portato al successo da Ornella Vanoni. Molte sono le sue collaborazioni negli anni, quindi nel 2008 esce il suo secondo album di inediti, Psychodelice, considerato uno dei dischi più importanti di quell’anno nel panorama indipendente. Seguono le collaborazioni Satellite con Colapesce e Mea culpa con Clementino, poi nel 2015 il ritorno con disco di inediti, Imperfezione.