Massimo Ghini, il figlio positivo al Covid: piovono gli insulti

Massimo Ghini ha vissuto attimi di panico dopo che il figlio Lorenzo è stato ricoverato per Covid. Scopriamo cosa è successo. 

L’attore ha raccontato al “Corriere della Sera” la sua brutta esperienza. Suo figlio più grande, Lorenzo, è risultato positivo al Covid ed è stato anche ricoverato in ospedale.

Nonostante questi attimi di panico e di grande apprensione, il web non si è risparmiato. Verso di lui si è abbattuta una forte pioggia di critiche. Facciamo chiarezza sulla vicenda.

Massimo Ghini: ecco cos’è successo a suo figlio

L’attore ha raccontato che il figlio, stanco di rimanere a casa, aveva deciso di affittare una casa con altri quattro amici. Prima di iniziare la convivenza si erano tutti sottoposti a un tampone rapido, risultando negativi.  “Loro erano tranquilli e anche io ero relativamente tranquillo, perché non è che andassero a fare assembramenti per l’aperitivo o altro, stavano chiusi a casa, ma si facevano compagnia”, ha spiegato Ghini.

Leggi anche -> Pregliasco avverte: “Fate subito tamponi a tappeto nelle scuole”

Tutto sembrava procedere serenamente finché l’attore non ha ricevuto una telefonata da Lorenzo. Il 25enne non si sentiva bene e dopo alcuni accertamenti ha scoperto la sua positività. Il ragazzo aveva deciso di non tornare a casa per non creare problemi, ma le sue condizioni avevano richiesto l’intervento di un’ambulanza.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Dopo una polmonite bilatera è riuscito a superare la fase più difficile. Ad oggi è in quarantena in un Covid hotel e presto potrà tornare a casa. Ghini lancia anche un monito agli altri genitori: “Tenete alto il livello di attenzione, il controllo, perché non è vero che i giovani sono immuni e, nonostante le varie precauzioni, può succedere quello che è capitato a noi”.

Leggi anche -> Vaccini, novità per chi ha già avuto il Covid: la decisione dell’Aifa

L’attore ha trovato anche altro oltre alla solidarietà. Sul web molti utenti si sono scagliati contro di lui: “Sono arrivati a dire che sono il solito pazzo che, pur di farsi pubblicità, tira fuori la storia del figlio! Roba da matti”. Una vera e propria odissea quella vissuta da Ghini e da suo figlio. Fortunatamente ora il peggio sembra passato.